Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Lo stadio degli Oliveti ospita la Coppa Italia di arco nudo. «Un orgoglio per la provincia apuana»

Previsto l'arrivo di 200 atleti da tutta Italia. Il delegato provinciale del Coni Vittorio Cucurnia: «La nostra realtà ha bisogno di credere di più nel binomio sport e turismo»

MASSA – Sarà lo stadio degli Oliveti di Massa l’arena che ospiterà la prima edizione della Coppa Italia di arco nudo, competizione a livello nazionale in occasione della quale, il 18 e il 19 settembre, arriveranno nella provincia apuana 200 atleti da tutta Italia. La gara è stata ideata e inserita dalla dirigenza Fitarco tra gli eventi federali nazionali per promuovere l’attività outdoor della divisione arcieristica arco nudo (“barebow” nella dicitura internazionale). Grazie alla collaborazione con il Coni point di Massa-Carrara, con il Comune di Massa e con la U.S Massese, la federazione ha individuato Massa come scenario ideale per lo svolgimento della coppa. L’evento è stato presentato questo pomeriggio nella sede provinciale del Coni, a Marina di Carrara. Presenti il delegato provinciale Coni Massa-Carrara Vittorio Cucurnia, il presidente regionale della Fitarco Tiziano Faraoni, il delegato provinciale della federazione Angelo Rappelli, il presidente del Coni regionale Simone Cardullo, il presidente nazionale della Fitarco Mario Scarsella, l’assessore allo sport del Comune di Massa Paolo Balloni e quello del Comune di Carrara Andrea Raggi. “Massa-Carrara è orgogliosa di ospitare questo importante campionato, ed è stato davvero bello vedere i rappresentanti di tante realtà a livello regionale e nazionale sedute allo stesso tavolo – ha detto il delegato del Coni apuano Vittorio Cucurnia -. Carrara e Massa hanno capito che se si fa sinergia, si vince”.

La competizione è aperta agli atleti di età superiore a 9 anni, appartenenti alle classi Ftagazzi, Allievi, Juniores, Seniores, Master, compresi gli atleti paralimpici, che risulteranno in regola con i criteri di ammissione stabiliti dal Federazione. Saranno circa 200 gli atleti in gara, in rappresentanza di 91 società provenienti da tutta Italia. Il campo di gara comprende una linea di tiro di circa 120 metri lineari, 60 bersagli con visuali da 122 cm (quelle che vengono utilizzate ai Giochi Olimpici). La gara individuale di classe prevede 72 frecce tirate a 25m per le classi Ragazzi, a 40m per le classi Allievi e a 50m per le classi Juniores, Seniores e Master. Al termine delle 72 frecce di ranking round sarà stilata una classifica assoluta in base ai punteggi conseguiti dagli atleti Juniores, Seniores e Master. I primi 32 atleti maschili e le prime atlete femminili, della classifica assoluta cosi redatta, parteciperanno alle fasi eliminatorie assolute. I primi 8 atleti della gara individuale della classe Allievi (72 frecce a 40m) si primi 8 della classe Ragazzi (72 frecce a 25m) parteciperanno alle fasi eliminatorie a loro dedicate. Le fasi eliminatorie consistono In round di 12 frecce ciascuno (senza scontri diretti) che progressivamente ridurranno numero degli atleti fino a giungere ai 4 semifinalisti. I finalisti disputeranno attraverso lo scontro diretto (con il set system, lo stesso utilizzato alle Olimpiadi) il match finale che assegna l’oro assoluto o il match per il bronzo.

Alla gara prenderanno parte molti degli arcieri azzurri che hanno preso parte ai recenti Campionati Europei 3D e ai Campionati Europei Field disputati le scorse settimane a Maribor, in Slovenia e a Porec, in Croazia. Nella rassegna continentale in Croazia, oltre ai 26 podi conquistati, l’Italia ha anche ottenuto 4 pass per i World Games che si disputeranno nel 2023 a Birmingham, negli USA: 2 nell’arco nudo e 2 nell’arco olimpico. E a Massa scenderanno in campo gli arcieri che hanno ottenuto la qualificazione per l’Italia con il loro barebow: Eric Esposito e Cinzia Noziglia.

L’organizzazione dell’evento è stata affidata dalla Federazione alla Asd Fecce Apuane, che gode del supporto della Asd Arcieri Fivizzano e Asd Kentron Dard, oltre che del sostegno del Comitato Regionale Fitarco Toscana. L’intento è quello di creare un appuntamento agonistico di primissimo livello, associando alla competizione la promozione del territorio per permettere ai circa 200 arcieri in gara, ai tecnici e alle loro famiglie di conoscere le bellezze del territorio della provincia di Massa-Carrara. Il Comitato Organizzatore, per sfruttare il binomio “sport e turismo”, ha pensato ai numerosi accompagnatori che raggiungeranno Massa, fornendo loro la possibilità di sfruttare le offerte turistiche delle agenzie locali per escursioni, visite guidate nei luoghi caratteristici della provincia o semplicemente per godersi il mare. “La nostra provincia purtroppo ha da sempre un deficit di ricezione – ha sottolineato Cucurnia -, e in caso di eventi che prevedano un elevato numero di presenze, ci troviamo spesso in difficoltà. Il Coni continua a sostenere che il turismo sportivo sia un volano importantissimo in qualsiasi territorio, ma occorre che gli enti locali ci credano e che investano in strutture ricettive. Massa-Carrara, ad esempio, ha un’offerta medio-bassa: ci sono tanti bed&breakfast e campeggi, ma pochi alberghi”.

IL PROGRAMMA
Venerdì 17 settembre è previsto l’arrivo degli atleti e l’accreditamento degli stessi presso lo Stadio “G. Vitali” di Massa. Ogni atleta avrà anche la possibilità di sondare il campo di gara con 60 minuti di tiri di prova dalle ore 15 alle 19. Sabato 18 settembre il via alla competizione vera e propria con le 72 frecce di ranking round che serviranno per comporre i round eliminatori: al mattino saranno sulla linea di tiro le classi Ragazzi e Allievi, mentre nel pomeriggio Juniores, Seniores e Master. Domenica 19 settembre giornata di chiusura con i round eliminatori fino alla definizione dei finalisti che si giocheranno con gli scontri diretti la vittoria del titolo assoluto.