Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Evani, dopo la Coppa dalle “grandi orecchie” arriva quella con le “piccole” foto

Aveva solo cinque anni e giocava a pallone per le strade di Massa quando l'Italia ,nel lontano 1968 conquistava il suo primo campionato europeo

MASSA – Aveva solo cinque anni e giocava a pallone per le strade di Massa quando l’Italia, nel lontano 1968 conquistava il suo primo campionato europeo. È andato vicino a vincere il Mondiale nel 1994 negli Stati Uniti in finale ai rigori persa col Brasile dopo aver segnato il suo penalty ma è proprio in Europa che Chicco Evani (foto Raisport) si è tolto le maggiori soddisfazioni.

Si parla di Europa per club e si parla di Milan a cui approdò dalle giovanili della Massese a soli quattordici anni. Due Coppe dei Campioni vinte nel 1989 (4-0 con lo Steaua Bucarest a Barcellona) e nel 1990 (1-0 col Benfica a Vienna). E adesso eccolo Campione d’Europa come vice allenatore. Un mister tra l’altro definito addirittura il piu’ elegante del torneo.

Il sito di moda Mr Porter, ha infatti celebrato con ironia e ammirazione Evani: “Sembra un sarto milanese, o un orologiaio visto attraverso il filtro Pixar di TikTok. Dovrebbe essere in una piazza di Roma a bere Campari, non a fare cose volgari come dirigere un allenamento o dare le ultime indicazioni a un giocatore che sta per entrare in campo dalla panchina. Come assistente allenatore, non ha assolutamente alcun diritto di possedere un paio di occhiali così eleganti”.