LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Carrarese, per l’assalto all’Olbia ci sono anche Manzari e Doumbia. Baldini: «Ragazzi motivati a raggiungere il massimo»

I sardi arrivano dalla vittoria in casa della Pistoiese e dal pareggio nel recupero contro la Lucchese. Sei indisponibili per mister Canzi

CARRARA – Domenica scorsa a Pistoia è arrivato per l’Olbia calcio il primo successo stagionale. Le precedenti 8 gare disputate non erano state fortunate per gli uomini di Massimiliano Canzi, che avevano raccolto soltanto 4 punti frutto di 4 pareggi. Adesso i sardi se la dovranno vedere con la Carrarese, che li ospiterà oggi alle 16.30 allo Stadio dei Marmi, galvanizzata dalla vittoria dello scorso sabato al Picchi di Livorno.

Per un match che vale tantissimo, soprattutto considerato l’impressionante ritmo con cui viaggia la capolista Renate, tornano a disposizione di Baldini sia Manzari che Doumbia. Comincia a riempirsi dunque la panchina azzurra, svuotata nelle ultime settimane dai numerosi infortuni. Non ci sarà però Pasciuti, che deve scontare un altro turno di squalifica a seguito dell’espulsione rimediata due settimane fa. Il tecnico azzurro potrebbe optare per la conferma dell’undici sceso in campo a Livorno con la coppia Luci-Foresta in mediana, Piscopo sulla trequarti e Caccavallo e Calderini sugli esterni a supporto di bomber Infantino.

L’Olbia si presenterà invece con un 3-4-2-1 con Pennington e Giandonato alle spalle della punta Gagliano. Ancora ai box Pisano, Doratiotto, Biancu e Belloni. Indisponibili anche Pitzalis per una botta alla caviglia e Ragatzu, preso da un attacco febbrile.

“Una partita che andrà giocata senza lesinare nessuna aspetto, dobbiamo avere la capacità di semplificare la sfida ma, soprattutto, non deve subentrare nessuna forma di appagamento – ha commentato Silvio Baldini alla vigilia della sfida -. Per una squadra come la nostra, con gli obiettivi ben chiari, è necessario invertire il trend negativo degli ultimi due turni casalinghi. Il rendimento della squadra deve trovare continuità, non deve discostarsi troppo tra casa e trasferta. Tra le mura amiche, per tradizione, abbiamo sempre mostrato un certo feeling con le prestazioni di carattere e quindi con le vittorie. La strada è quella che deve condurci a migliorare l’andamento interno. Sfruttare il fattore campo è sempre stato elemento non trascurabile e non possiamo sottrarci a questa regola. Occorrerà la solidità e la brillantezza messe in luce all’Armando Picchi e mostrarci corti e attenti nel muoverci nei tempi giusti provando a verticalizzare nei modi corretti; è chiaro che non possiamo permetterci il compitino contro nessuno perché rischiamo di prestare il fianco a brutti incidenti di percorso. I ragazzi non si risparmiano mai e sono motivati a raggiungere il massimo, c’è voglia di tre punti e di non fermarsi e soprattutto non rischiare di inciampare in certi momenti della stagione, come accaduto, talvolta, nelle scorse annate”.

Di seguito le probabili formazioni:

CARRARESE (4-2-3-1): Mazzini; Valietti, Borri, Murolo, Imperiale; Luci, Foresta; Caccavallo, Piscopo, Calderini; Infantino.
OLBIA (3-4-1-2): Tornaghi; La Rosa, Emerson, Altare; Demarcus, Ladinetti, Lella, Cadili; Pennington, Giandonato; Gagliano.