LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Musetti, continua il sogno! Battuto anche Nishikori

6-3/6-4 in un'ora e trentacinque minuti per eliminare il giapponese e raggiungere gli ottavi del Master 1000 di Roma

ROMA- Lorenzo Musetti non si ferma più. Il tennista carrarese, classe 2002, ha eliminato dal Master 1000 di Roma anche il giapponese Kei Nishikori. Dopo la fantastica impresa di martedi scorso contro Wawrinka, Musetti ha messo in campo un’altra prestazione di altissimo livello che gli è bastata per sbarazzarsi del giapponese in un’ora e trentacinque minuti.

Sembra sempre più a suo agio, Musetti, nella cornice del campo centrale del Foro Italico. Anche se, purtroppo, la delicata situazione sanitaria gli ha tolto gli scroscianti applausi che altrimenti sarebbero arrivati dalle tribune.

Anche questa sera, nonostante di fronte a lui si trovasse un ex numero 4 del mondo e finalista Slam, le gambe non sono tremate. Una volta annullate due palle break nel terzo gioco del primo set, per Musetti la strada si è fatta tutta in discesa, grazie alla tecnica strabiliante messa in campo. Infatti, al gioco successivo, sul servizio del giapponese, arriva lo strappo decisivo per portare a casa il break. Nel nono gioco sono arrivati i due set point, il primo annullato da Nishikori, mentre il secondo è quello che basta per chiudere il punteggio sul 6-3 dopo 43 minuti di gioco.

Il secondo parziale è risultato più equilibrato rispetto al primo. Condizionato, però, da un black-out che ha colpito il Foro costringendo l’arbitro ad interrompere la partita per qualche minuto nel game di servizio del giapponese, sul punteggio di 4-4. Dalla pausa Musetti è uscito ancora più determinato a portare a casa la partita, regalandosi così gli ottavi di finale di un Master 1000 a poco più di 18 anni. Il nono gioco, dopo la ripresa, è quello del break decisivo che consegna l’opportunità di servire per il match al carrarese.

La partita viene chiusa da Lorenzo al primo matchpoint per congelare il secondo parziale sul 6-4.

Se serviva, questa è l’ennesima dimostrazione di come il ragazzo, nonostante la giovane età, sia pronto al grande salto. Dopo i successi nel circuito junior, il ragazzo allenato da coach Tartarini non ha perso la sua strada pazientando fino ad arrivare a questi momenti, destinati ad essere i primi di una lunga lista, a giudicare da quello che in questa settimana sta mettendo in mostra in uno dei palcoscenici più importanti dell’intero panorama tennistico.

Con questa vittoria, Musetti raggiunge Berrettini, Sinner e Travaglia agli ottavi di finale, regalando un sogno ai sempre più numerosi tifosi azzurri. Adesso, ad attenderlo ci sarà il vincente della sfida tra Köepfer, tedesco classe 1997, e il francese Gaël Monfils, numero 9 del mondo.

L’Italia intera è ancora ammaliata da questa nuova favola che lo sport ci sta regalando. Anzi, che Lorenzo ci sta regalando. Nonostante gli spalti vuoti, la spinta della gente di casa non può mancare per continuare a inseguire quello che fino a qualche giorno fa era un sogno, ma che ora sta piano piano diventando un obiettivo sempre più concreto.