LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Partite truccate, terremoto in Serie D

Inchiesta della procura di Lucca sui match della Serie D, a seguito di tentativi di combine

Più informazioni su

Clamoroso terremoto rischia di sconvolgere il mondo del calcio.
Secondo quanto riporta ‘La Nazione’ una nuova Calciopoli regionale rischia di travolgere il campionato di Serie D. La Procura di Lucca ha inviato l’avviso di conclusione delle indagini a undici tra dirigenti, allenatori e calciatori per un giro di presunte combine, partite comprate e vendute con al centro, secondo quanto dichiarato dall’accusa, i dirigenti del Viareggio nella stagione 2018-2019.

Coinvolti giocatori di società dilettantistiche toscane e umbre (Scandicci, Massese, Pianese, Bastia, Trestina) compresa l’Aglianese nel suo caso in senso positivo. Secondo il capo d’imputazione l’ex tecnico neroverde Agostino Iacobelli rifiutò di farsi ‘comprare’ dai dirigenti del Viareggio che volevano convincerlo a far perdere la propria squadra nella gara Viareggio-Aglianese del 7 aprile 2019. I dirigenti del Viareggio fissarono un appuntamento alla stazione ferroviaria fiorentina di Santa Maria Novella con Iacobelli, proposto un accordo sottobanco per far vincere la formazione versiliese. L’allora mister rifiutò come dimostra anche il risultato della partita, 0-3 in trasferta per i neroverdi. L’Aglianese e il mister non figurano tra gli indagati.

Sempre secondo la procura di Lucca coinvolto l’ex difensore della Massese Alessio Mariotti, 35 anni, accusato di concorso in frode sportiva. Nel derby infatti i dirigenti viareggini avrebbero provato a comprare un difensore centrale e un centrocampista della formazione avversaria per una cifra tra i 6mila e gli 8mila euro con l’obiettivo di causare almeno un calcio di rigore. Lo stesso Mariotti sembra d’accordo, ma, annota il pm, “stante il suo scarso rendimento veniva sostituito dal proprio allenatore all’inizio del secondo tempo”. La partita finirà 0-0. Pareggio (2-2) anche con la Pianese, il risultato che avevano tentato di ‘acquistare’ i viareggini prima cercando un colloquio con l’allenatore in seconda, poi a partita in corsa con il mister, ricevendo due rifiuti.

Più informazioni su