LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Ok per le attività sportive all’aperto

Con il provvedimento si incentivano a Carrara associazioni e società a utilizzare parchi e pinete per gli allenamenti,

Più informazioni su

Proseguono le iniziative dell’Amministrazione comunale di Carrara a sostegno della ripresa dopo il fermo imposto dall’emergenza Covid-19. Il Sindaco Francesco De Pasquale ha firmato un’ordinanza che consente l’utilizzo a titolo gratuito delle aree verdi del territorio comunale per la pratica di attività sportive all’aperto.

Con il provvedimento si incentivano associazioni e società a utilizzare parchi e pinete per gli allenamenti, mettendo così a loro disposizione spazi ampi e all’aperto dove il rispetto delle misure di sicurezza anti-Covid è sicuramente più agevole. Il principio che ispira l’ordinanza è lo stesso da cui è nato il provvedimento di una settimana fa con cui l’amministrazione ha “esteso” le possibilità di utilizzo del suolo pubblico per bar e ristoranti: Anche le realtà sportive come gli esercizi commerciali hanno risentito pesantemente della chiusura e necessitano di occasioni per ripartire. Molte hanno chiesto al Comune di utilizzare parchi ed aree verdi pubbliche per lo svolgimento delle attività.

Il provvedimento dispone la concessione per l’utilizzo gratuito di parchi e aree verdi a favore delle società sportive fino al 31 ottobre 2020: le domande dovranno essere inviate all’Ufficio sport del Comune (scrivendo una mail a sport@comune.carrara.ms.it) che provvederà alla valutazione della proposta. In caso di coincidenza di orari e spazi sarà l’ufficio a contattare direttamente il responsabile delle società sportive interessate al fine di trovare una soluzione condivisa.

Associazioni e società dovranno garantire quanto previsto dal DPCM 17 maggio 2020 in merito al distanziamento interpersonale e a tutte le misure anti Covid- 19. Nel corso dell’attività potranno essere utilizzate solo piccole attrezzature mobili temporanee: tutte le spese e le responsabilità derivanti dalla pratica dell’attività sportiva rimangono in capo alla società sportiva, richiedente eventualmente con idonea copertura assicurativa per i propri atleti. I responsabili della società sportiva dovranno provvedere a propria cura e spese alla pulizia dell’area concessa e di quella immediatamente circostante e al ripristino dello stato dei luoghi al termine dell’occupazione.

L’amministrazione, nell’ottica di garantire la gestione condivisa degli spazi pubblici, si riserva in caso di eventi manifestazioni o altre situazione di pubblico interesse, di ordinare la riduzione, modifica, ricollocazione, o eliminazione temporanea dell’occupazione di suolo pubblico.
____________________
ennemor

Più informazioni su