Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Al Trofeo Buffoni sventola il tricolore di Gianmarco Garofalo

Dietro di lui Elia Alessio del Team Giorgione e Alessandro Verre del Cps Professional

Più informazioni su

E’ Gianmarco Garofoli il vincitore della 50esima edizione del Trofeo Buffoni, gara internazionale riservata alla categoria juniores. Il corridore del Team Lvf si è lasciato dietro Elia Alessio del Team Giorgione, che si è aggiudicato la medaglia d’argento, e Alessandro Verre del Cps Professional.

Via alla gara alle ore 14 dal Cinquale, sul ponte del Fiume Versilia che segna il confine tra Montignoso e Forte dei Marmi. Il primo circuito è stato quello della Versilia” lungo più di 16 chilometri e ripetuto ben quattro volte dai 176 partecipanti, per un totale di 64 chilometri. I corridori hanno poi affrontato il “Circuito della Fortezza”, un percorso tortuoso lungo 2,6 chilometri circa. Gli ultimi 3 chilometri hanno avuto inizio in località “Porta” sull’Aurelia. Infine l’ultimo chilometro, quello più faticoso data la stanchezza degli ultimi corridori, è iniziato in località “Capanne” dove l’italiano Garofoli ha primeggiato sugli altri.

A vincere due delle maglie del trofeo Buffoni è stato Davide De Cassan della Nazionale italiana, che nello specifico si è aggiudicato la maglia verde per il “gran premio della montagna” e quella rossa per essere stato l’atleta più combattivo. La maglia bianca e la maglia fuscia, invece, sono state rispettivamente assegnate all’olandese Van Belle Loe per il “circuito della Versilia”, e a Marco Colombo dell’Unione Sportiva Biassono Asd come vincitore del “circuito della Fortezza”.
Gianmarco Garofoli con il numero 65, oltre a conquistare il podio, è riuscito ad aggiudicarsi anche la maglia azzurra assegnata al più giovane primo classificato, e la maglia rosa e gialla dedicata al campione Marco Pantani.

Il Trofeo Buffoni non si ferma alle nozze d’oro, gli organizzatori hanno già pensato alla data della prossima edizione: il 13 settembre 2020.

Più informazioni su