LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Il San Donato Tavarnelle di Nicola Pozzi domenica al "degli Oliveti"

Dopo la durissima contestazione subita ad Albissola con quale stato d'animo scenderanno in campo i giocatori della Massese? Gli Ultras, che hanno ritirato le maglie a "Faraggiana", hanno chiesto di giocare con la divisa rossa

Domenica prossima la Massese torna in campo al “degli Oliveti” per disputare la 28° giornata di campionato, con quale stato d’animo scenderanno in campo i giocatori però è veramente difficile capirlo. Infatti non solo la scorsa domenica è arrivata la sconfitta in casa dell’Albissola, ma si è pesantemente rinfocolata la contestazione degli Ultras. Addirittura i tifosi organizzati nel post partita del “Faraggiana” sono arrivati a ritirare le casacche bianconere ai giocatori additandoli come indegni di indossarle, in seguito a mezzo comunicato hanno spiegato i motivi del gesto chiedendo che nella prossima partita casalinga vengano indossate le maglie rosse. Tornando al calcio giocato, o meglio da giocare, il prossimo avversario sarà il San Donato Tavarnelle dell’ex bomber della Sampdoria Pozzi (nella foto salutato al suo arrivo al “Comunale” di Sanremo da un tifoso blucerchiato, N.d.r.) che nell’ultimo turno è stato sconfitto di misura tra le mura amiche del “Pianigiani” dal ritrovato Savona con rete di Saccà e con un penalty parato nel finale dal portiere ospite Bellussi.

La gara di andata: Era domenica 5 Novembre e al “Pianigiani” la squadra allora allenata da Zanetti si impose con un rotondo 0 – 3 grazie alla rete di Remorini nel primo tempo e alle marcature di Frugoli e Del Nero nella ripresa.

Il mercato invernale: Partiamo dall’allenatore dato che all’andata sulla panchina gialloblu sedeva Marmorini, poi esonerato. Al suo posto ecco il 57enne Malotti in passato alla guida di San Gimignano, Sestese e Sangiovannese. Tre le cessioni invece con il centrocampista Rustici (’98) passato al Poggibonsi, l’attaccante Calamandrei (’99) al Porta Romana e il portiere Florindi (’99) al Badesse, tutte formazioni di Eccellenza toscana. In entrata il colpo ad effetto è stato ovviamente quello del centravanti Nicola Pozzi dalla Pro Piacenza, ma ex di squadre blasonate come Sampdoria e Empoli in Serie A con 231 presenze e 61 reti tra i professionisti. Dal Badesse è poi arrivato il portiere Ferrucci (’97), dalla Lucchese il terzino Tonazzini (’99), mentre dall’Empoli interessante l’approdo in gialloblu di Islamaj centrocampista offensivo classe ’98 con un passato alla Colligiana. Infine vale come un nuovo acquisto il rientro dal lungo stop per infortunio del centravanti classe ’89 Carnevale che la scorsa stagione al San Donato in 31 presenze mise a segno 12 reti.

I numeri del San Donato Tavarnelle: Una gara da recuperare, con la Rignanese, per 33 punti in classifica con la squadra di Malotti che staziona a ridosso della sestultima posizione e dei Play – Out. Nove le vittorie, sei i pareggi e undici le sconfitte. In trasferta poco più di un terzo del totale dei punti attuali ossia 12 frutto di 3 vittorie, 3 pareggi e ben 7 sconfitte. Per quanto concerne le reti segnate sono 33 i gol realizzati (12° attacco del campionato), di cui 16 in trasferta ossia praticamente il 50%. Con 33 reti al passivo la difesa è invece la decima più perforata del torneo, con 18 gol subiti in campo avverso. Per quanto riguarda i marcatori a quota 8 il miglior bomber è l’attaccante Giordani, seguito a 6 dal compagno di reparto Vieri Regoli, a 4 gol l’ex di turno Di Vito, a 3 l’esterno mancino Cela e il giovane centravanti Motti, a 2 Pozzi, una rete a testa per il forte regista Caciagli, Carnevale, Favilli, Frosali, Islamaj, Rinaldini e Vecchiarelli. Nelle ultime sei partite tre vittorie (con Montecatini, Argentina e Real Forte Querceta), il pareggio con il Sestri Levante e due sconfitte (con Scandicci e nell’ultimo turno con il Savona). Per completezza di informazioni sulla stagione del San Donato Tavarnelle non va poi dimenticato che i gialloblu sono ancora in corsa in Coppa Italia dove hanno centrato il grande traguardo delle semifinali, l’avversario sarà il proibitivo Potenza del super bomber brasiliano Carlos Clay França.

La probabile formazione: Due pesanti assenze per squalifica tra i gialloblu con l’esterno mancino Cela e l’ex di turno Di Vito che non saranno del match. In porta Giusti (’97). Difesa a quattro con a destra Corradori (’98) o possibile alternativa Di Renzone (’99) e sull’out mancino Vecchiarelli (’98), coppia centrale Colombini – Frosali. Chiavi del centrocampo nei piedi del forte Caciagli, insieme a lui Favilli (’99). Per sostituire Di Vito e Cela mister Malotti si potrebbe affidare a Picascia e Islamaj (’98). In attacco sembra sicuro di una maglia Pozzi a cui andrà trovato il partner tra i vari Vieri Regoli, Giordani o Carnevale.

Ennesimo tentativo di ripartire insomma per la squadra di Magrini, soprattutto per lasciarsi alle spalle la durissima contestazione della scorsa domenica e per ritrovare un po’ di serenità.