LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

La Lega ribatte a Roberta Crudeli: «Non cambi le carte in tavola e lasci la guida dell’associazione»

Il commissario provinciale Nicola Pieruccini continua la polemica sull'incompatibilità tra la carica di vicesindaca e presidente dell'associazione Il Volto della Speranza: «Valuti di lasciare ad altri o altre la presidenza dell'associazione come atto dovuto, per senso civico e responsabilità politica»

CARRARA – «Roberta Crudeli non faccia la furba e risponda nel merito, la clap è superflua». Con queste parole il commissario provinciale della Lega attacca Roberta Crudeli, vice sindaca di Carrara la cui carica è stata messa in discussione proprio dal Carroccio per via dell’incompatibilità che avrebbe con l’altra carica della Crudeli: presidente dell’associazione Il Volto della Speranza.

«La Lega Salvini Premier per principio utilizza la critica politica senza trascendere in attacchi personali diretti e nemmeno interviene sulla sfera morale altrui. Proprio come sostiene la Crudeli, per agire nel pieno della compatibilità del ruolo che ricopre e nella trasparenza nei confronti dei cittadini e dell’istituzione che rappresenta, quanto maggiore è il potere esercitato, tanto maggiore è l’esposizione alla critica, perché chi esercita poteri pubblici deve essere sottoposto ad un rigido controllo sia da parte dell’opposizione politica che dei cittadini. – continua Pieruccini – Speriamo che Roberta Crudeli entro novembre valuti di lasciare ad altri o altre la presidenza dell’associazione come atto dovuto, per senso civico e responsabilità politica, se non per incompatibilità come sostiene. Non sorprende tra l’altro che l’anima del Pd esca accusando la Lega Salvini Premier di avere sferrato un attacco all’associazione Il volto della Speranza, la Crudeli si vada a rileggere con serenità e senza essere prevenuta l’articolo della Lega, e non faccia la furba cambiando le carte in tavola».

«Il fatto di essere stata nominata vice sindaca non significa unicamente postare su Facebook i selfie per ricevere pareri favorevoli o inoffensivi o indifferenti. Al contrario, si pone al bersaglio proprio delle opinioni che urtano, scuotono o inquietano con la conseguenza che di esse non può effettuare un controllo al diritto di critica. Chi fa politica così da tanto tempo dovrebbe aver metabolizzato che l’esercizio di siffatto diritto consente il ricorso anche ad espressioni persino suggestive al fine di potenziare l’efficacia del testo e richiamare l’attenzione dell’interlocutore destinatario. A tal proposito la Lega Salvini Premier, vista la risposta inadeguata ed arrogante chiede alla Crudeli, immedesimandosi nell’altro suo ruolo di presidente della associazione Il volto della Speranza che, in trasparenza, pubblichi i bilanci sociali o i libri contabili degli ultimi tre anni nel rispetto del principio di verità che si declina peculiarmente, – conclude Pieruccini – sul versante anche nel diritto di cronaca, in quanto sarebbe interessante per i cittadini conoscere più a fondo l’ammontare delle donazioni e dei proventi delle varie attività economiche che l’associazione ha posto in essere durante la sua presidenza per apprezzarne di più e meglio i meriti».