LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Carrara, la giunta bacchetta Ferri e Martinelli: «Stop polemiche fini a se stesse»

«Abbiamo preparato un piano di pulizia straordinaria, semplicemente perché non ne esisteva uno e Carrara ne aveva bisogno. Vorremmo però chiarire un punto: fare opposizione non è fare ostruzionismo»

Più informazioni su

CARRARA – «Rispondiamo all’intervento dei consiglieri Cosimo Ferri e Matteo Martinelli, anticipando che non sarà nostra intenzione continuare a farlo ogni volta. Come amministrazione della città, preferiremo concentrare le energie nel provare a far le cose, anziché nell’alimentare polemiche, che sicuramente non porteranno nessun valore aggiunto alla città di Carrara». L’amministrazione Arrighi replica così agli interventi degli ultimi giorni dei due consiglieri di opposizione.

«Abbiamo preparato un piano di pulizia straordinaria, semplicemente perché non ne esisteva uno e Carrara ne aveva bisogno. Vorremmo però chiarire un punto: fare opposizione non è fare ostruzionismo.  L’opposizione è un elemento di equilibrio democratico, che garantisce il confronto nell’interesse dei cittadini che rappresentano. L’ostruzionismo è invece il fare polemica fine a se stessa, nel tentativo di bloccare qualsiasi iniziativa e di criticarla a prescindere. Ebbene, noi andremo avanti, perché Carrara ha bisogno di persone che provano a fare le cose e non di litigi politici infiniti, di cui la gente si è abbondantemente stufata».

«Al consigliere Ferri, che nei propri interventi parla sempre di “trasparenza” e “chiarezza”, vorremmo chiedere di non usare più foto di repertorio, per attaccarci. Al consigliere Martinelli riconosciamo che l’amministrazione precedente ha fatto anche azioni positive, ma non un piano di pulizie straordinario come quello che è necessario fare adesso, a causa delle condizioni in cui si trova la città. E pensare che Nausicaa ha chiuso il precedente esercizio con un utile abbondante, che forse avrebbe potuto venir investito già da tempo nel decoro».

«Ci auguriamo, infine, di vedere i consiglieri tanto attenti al nostro fianco nel lavoro di controllo, sperando che non vengano distratti dall’imminente campagna elettorale. Ci auguriamo inoltre che la loro verve polemica non sia dettata solo dal voler sminuire il progetto di pulizia straordinaria della città, usando penna e calamaio, anziché la scopa. Vogliono aiutare Carrara? Vengano con noi nelle piazze, accanto a Nausicaa, e ci aiutino a renderla più pulita. Oggi Carrara non ha bisogno di lotte: superiamo i mal di pancia e iniziamo a lavorare assieme per i nostri concittadini. Rimandiamo le zuffe verbali a quando avremo risolto assieme buona parte dei problemi della città».

Più informazioni su