LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

I residenti di via Torregiano protestano: «La strada è un colabrodo con scarsa illuminazione»

MASSA – Via Torregiano ancora sotto i riflettori per i lavori e i problemi senza fine. Stiamo parlando di un tracciato collinare sopra Mirteto, nella bellezza di un paesaggio mozzafiato, ma dove i servizi arrivano a singhiozzo e sempre a seguito di pressanti proteste da parte dei residenti. Residenti che, dopo anni, ancora non hanno ottenuto l’impianto della rete fognaria. La strada è un colabrodo con illuminazione carente.

«Qualcosa è stato fatto – racconta Marta Nicolini, residente nella via – ma non portato a termine. La strada in certi punti è stata asfaltata in certi tratti no. Mancano i parapetti protettivi e, considerando che ci sono appena due lampioni, uno all’inizio e uno alla fine, possiamo dire che l’illuminazione è insufficiente e quindi è ancora più rischioso. Sappiamo che la fognatura è in dirittura d’arrivo, ma siamo nel 2022 ed è un servizio di civiltà che ancora non abbiamo. Chiediamo la messa in sicurezza del tracciato, essendoci anche piante con rami pericolanti che lo sovrastano. Inoltre, rovi e arbusti ostacolano la visuale quando dobbiamo immetterci su via Vitali, in prossimità di una curva».

L’associazione Insieme aveva già effettuato un sopralluogo con i residenti e fatta presente la situazione all’amministrazione comunale, soprattutto sul problema del sistema fognario. «Sono una trentina di famiglie disposte a pagare il dovuto – si legge nella nota dell’associazione Insieme di Daniele Tarantino – e mi auguro che l’amministrazione comunale, di concerto con Gaia, possa risolvere quanto prima questo disagio, oltre che intervenire urgentemente sulla sicurezza della strada con rifacimento del manto stradale, parapetti protettivi e illuminazione adeguata».