LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Carrara, il Consiglio comunale all’unanimità: «No alle classi pollaio al Montessori-Repetti»

Il documento è stato presentato dal consigliere di opposizione Cosimo Ferri, che aveva già interrogato il ministro dell'Istruzione sul caso

CARRARA – Il Consiglio comunale di Carrara ha approvato all’unanimità una mozione per impegnare il sindaco Serena Arrighi e la giunta «affinché siano evitati gli accorpamenti previsti nell’ambito dell’Istituto Montessori-Repetti» (del caso ne abbiamo già parlato qui). Il documento è stato presentato dal consigliere di opposizione Cosimo Ferri, il quale in qualità di deputato aveva già interrogato il ministro dell’Istruzione sul caso.

«La mozione a mia firma – dice Ferri – è stata votata all’unanimità in Consiglio comunale e riprendeva un’interrogazione che avevo già depositato al ministro dell’Istruzione. Ho dato pieno mandato alla sindaca, per inviarla, a nome di tutto il Consiglio al ministro Bianchi, al direttore dell’ufficio regionale scolastico della Toscana. Non possiamo essere sempre penalizzati e subire tagli anche sui temi della scuola, dell’istruzione. Assurdo poi che il ministero scriva linee guida precise per evitare classi pollaio e proceda invece ad accorpamenti, senza valutare il percorso formativo degli studenti e il lavoro degli insegnanti».

«Noi non ci stiamo e sono contento che il Consiglio comunale di Carrara compatto abbia votato la mia mozione. Questo passaggio coeso in Consiglio è un mandato politico che diamo alla sindaca per far sentire un’unica voce forte e decisa che solleva un tema molto importante per il futuro della scuola a Carrara. Ho dato la mia disponibilità a far parte della delegazione che la sindaca vorrà costituire per portare avanti questa nostra richiesta in tutte le sedi».

Il testo della mozione

Carrara, 26 luglio 2022
Alla cortese attenzione del Sindaco Ing. Serena Arrighi
Al Presidente del Consiglio Comunale Cristiano Bottici

PREMESSO

– che, in vista dell’anno scolastico 2022/2023, nell’ambito dell’Istituto Montessori-Repetti di Carrara è previsto l’accorpamento delle attuali classi seconde ginnasio del liceo classico, per formare un’unica classe terza, nonché l’accorpamento delle attuali classi terze (3E-3D), per formare un’unica classe quarta del liceo linguistico;

CONSTATATO

– che tale dinamica organizzativa è foriera di asperità in quanto si prospettano la creazione di classi sovradimensionate, nonché disagi relativi alla fruizione del servizio scolastico, perché la didattica degli ultimi due anni, inevitabilmente penalizzata, ha messo psicologicamente a dura prova l’equilibrio dei ragazzi e l’accorpamento forzoso dei gruppi classe disomogenei andrebbe a colpire ulteriormente tale equilibrio;

– che, al contempo, l’indicata prospettiva non tiene conto del significativo aumento delle iscrizioni per il prossimo anno scolastico (per la prima ginnasio è prevista l’istituzione di una terza sezione) nonché di una linea di tendenza, ormai consolidata, caratterizzata da un incremento di iscritti, a partire dal triennio, provenienti da altri istituti;

– che, peraltro, i previsti accorpamenti comportano problemi di sicurezza sia in ragione della capienza delle aule sia in ragione dell’evoluzione non prevedibile del quadro pandemico;

RITENUTO

– che il previsto accorpamento andrà a detrimento della qualità dell’offerta formativa che connota l’Istituto Repetti-Montessori, che peraltro attua nel triennio il percorso di orientamento-potenziamento con curvatura biomedica accreditato dal Ministero dell’istruzione;

– che, dunque, è necessario che sia evitata la prospettata soluzione degli accorpamenti e che sia mantenuta l’attuale organizzazione delle classi nell’istituto Montessori-Repetti, ovvero 5 classi quarte al liceo linguistico, 2 classi terze e 3 classi prime ginnasio al liceo classico;

IL CONSIGLIO COMUNALE
IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA

ad avviare immediatamente ogni iniziativa necessaria presso il Ministro dell’Istruzione e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana affinché siano evitati gli accorpamenti previsti nell’ambito dell’Istituto Montessori-Repetti.