LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Volto della Speranza, la Lega: «Roberta Crudeli si deve dimettere. Adesso è vicesindaco»

Pieruccini: «Una azienda registrata in provincia di Massa-Carrara, nella categoria di associazioni e istituti di previdenza e assistenza che, grazie alla presidente, promuove molte attività anche di tipo economico sul territorio»

CARRARA – Ci sarebbe un potenziale conflitto di interessi, valuta la Lega, che di conseguenza chiede a Roberta Crudeli, neo vicesindaca e assessore dell’amministrazione Arrighi, di rinunciare alla presidenza dell’associazione di volontariato Il Volto della Speranza. Lo spiega in un comunicato Nicola Pieruccini, commissario provinciale della Lega di Massa-Carrara: «Alla vicesindaca e assessora del Pd Roberta Crudeli, oltre all’impegno per la sua professione, come è noto, dalla collettività le viene riconosciuto un ruolo importante anche nel volontariato in quanto per molti anni ha ricoperto i ruoli di vicepresidente e presidente dell’associazione il Volto della Speranza – scrive il commissario del Carroccio – La Lega Salvini Premier, su input di molti cittadini, segnala però la presunta incompatibilità in merito all’ incarico politico ricoperto dalla Crudeli e l’attività svolta presso l’associazione il Volto della Speranza . Una azienda- si legge nel comunicato – registrata in provincia di Massa-Carrara , nella categoria di associazioni ed istituti di previdenza ed assistenza che, grazie alla presidente Crudeli, promuove molte attività anche di tipo economico sul territorio. Naturalmente la segnalazione della Lega , nell’interesse dei cittadini che possano liberamente orientare le proprie valutazioni nel merito, si caratterizza nell’individuare il necessario bilanciamento dei beni in conflitto – premette Pieruccini che prosegue indicando i presupposti sulla base dei quali la Lega chiede a Crudeli le dimissioni dal ruolo di presidente dell’associazione – Innanzitutto la Lega vuol ricordare che la valutazione della sussistenza delle cause di ineleggibilità o di incompatibilità dei politici eletti in Consiglio comunale sarebbe attribuita dalla legge all’organo medesimo, nel contempo all’atto di nomina da parte della sindaca , la Crudeli ha anche sottoscritto, prendendosene la responsabilità, la dichiarazione di insussistenza di cause di ineleggibilità e di incompatibilità. La Lega Salvini Premier, per la trasparenza con cui agisce, tiene ad evidenziare anche che la valutazione sugli effetti delle attività svolte dal Volto della Speranza e le ricadute sul territorio sono più che positive, anche se nessuna verifica è stata possibile effettuare sulla scorta dei bilanci sociali e/o delle rendicontazioni di gestione anche in merito alle donazioni eseguite. A fronte della situazione sopra descritta, la Lega chiede alla sindaca Serena Arrighi se, tra le richieste che aveva detto aver posto per verificare le incompatibilità, era stata inserita anche l’attività di presidente della Crudeli al fine di adottare di conseguenza, gli atti ritenuti necessari. In linea generale, si osserva che rientra nelle preclusioni contemplate all’art. 63 comma 2 del Tuel che impedisce di fatto che possano concorrere all’esercizio delle pubbliche funzioni comunali soggetti portatori di interessi confliggenti con quelli del comune medesimo che, per quanto riguarda la vicesindaca e assessora Crudeli la incompatibilità sarebbe riferita alla carica di presidente con poteri di rappresentanza di una associazione presente a livello provinciale. La norma richiamata è volta ad evitare pericoli di deviazioni nell’esercizio del mandato popolare da parte degli eletti, cercando di elidere il conflitto anche solo potenziale, da parte degli amministratori pubblici. Per queste motivazioni la Lega Salvini Premier chiede le dimissioni immediate di Roberta Crudeli da presidente del Volto della Speranza se non altro perché sarebbe opportuno».