LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

«Rischio classi pollaio al Montessori-Repetti, cosa intende fare l’assessore Dazzi?»

Alice Rossetti (Iv) chiede «quali sono le sue intenzioni e con quali provvedimenti intenda attuarle rispetto alla situazione»

CARRARA – L’inizio del nuovo anno scolastico non è poi così lontano ma il rischio dell’accorpamento classi è ancora ben presente. Sull’argomento interviene Alice Rossetti (Iv): «Il tema non era passato in sordina nel corso della recente campagna elettorale – afferma – e anzi, a partire dall’impegno del candidato sindaco Cosimo Ferri che si era fatto protagonista di un’interrogazione al ministero dell’Istruzione, altre voci si erano levate in questa direzione».

Fatta la nuova giunta e assegnata la delega specifica all’istruzione, Rossetti, coordinatrice regionale Italia Viva che ha affiancato Ferri nella competizione elettorale, si rivolge alla neo assessora, Gea Dazzi. «Chiedo alla professoressa Dazzi, nel suo ruolo di assessore all’istruzione del Comune di Carrara, quali siano le sue intenzioni e con quali provvedimenti intenda attuarle rispetto alla situazione delle classi pollaio dell’Istituto Repetti-Montessori».

Rossetti prosegue riprendendo le dichiarazioni pubbliche della Dazzi all’indomani della recente campagna elettorale: “Abbiamo letto delle sue dichiarazioni in qualità di docente e di cittadina di Carrara. In quelle vesti, la professoressa Dazzi elogiava giustamente l’operato dell’onorevole Ferri, deputato di Iv e consigliere comunale di Carrara il quale ha prontamente presentato un’interrogazione al ministro dell’Istruzione. Nel ruolo di docente dell’istituto Montessori-Repetti, nonché di rappresentante d’istituto e di rsu, la Dazzi – ricorda Alice Rossetti – si associava all’appello mosso dal deputato Cosimo Ferri, auspicando che, per sua intercessione presso il Miur, potesse essere presa in carico e ascoltata la richiesta di non procedere all’accorpamento delle classi per le ragioni condivise e sostenute a gran voce anche da tutte le componenti del Consiglio d’istituto Montessori-Repetti e dalla dirigente scolastica Alessandra Carozzi».

«Ora che la professoressa Dazzi è assessore all’istruzione del Comune di Carrara – domanda la Rossetti – qual è il suo impegno per l’istituto Montessori-Repetti? In che modo ha intenzione di procedere per evitare l’accorpamento delle classi?». Rossetti prosegue con la chiosa ad un altro aspetto che la Dazzi aveva attenzionato nel corso della campagna elettorale: decoro urbano, implementazione del commercio e del turismo, valorizzazione del patrimonio naturalistico e culturale. «Chiedo – incalza la Rossetti – se tali punti non siano ritenuti così strategici dall’attuale amministrazione visto che sono scomparsi dal radar delle deleghe». E conclude: «Non posso che essere d’accordo con l’assessore Dazzi quando dice, e mi sento di citarla nuovamente, che “i fatti contano più di mille parole”. E di parole ahimè ne abbiamo sentite fin troppe».