Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Bersani con Arrighi: «Ha dimostrato determinazione». E arriva l’endorsement di Rigoletta Vincenti

Il deputato e fondatore di Articolo Uno e l'ex candidata sindaca: «Non lasciamo la città in mano alla destra». Lo chef Alessandro Bandoni: «Abbiamo l'occasione di scegliere tra l’ennesimo uomo trito e ritrito della politica cittadina e una donna»

CARRARA – “Articolo Uno esiste per costruire un nuovo campo progressista, legando anche la sabbia, come ho detto qualche giorno fa sul molo a Marina di Carrara. Per questo al ballottaggio di domenica siamo con Serena Arrighi, che ha dimostrato determinazione e capacità di ascolto, e con il suo progetto per la città”. Poche semplici parole, quelle di Pier Luigi Bersani, deputato fondatore di Articolo Uno, per dichiarare il suo sostegno a Serena Arrighi in vista del ballottaggio di domenica 26 giugno. E insieme all’endorsement dell’ex Pd arriva anche quello di Rigoletta Vincenti, la candidata a sindaca sostenuta dallo stesso Articolo Uno, dal Movimento 5 Stelle, da Rifondazione Comunista e da Sinistra Italiana. “Domenica 26 giugno – si legge in una nota di Vincenti – andiamo a votare per battere la destra di Simone Caffaz e il trasformismo politico dei suoi alleati. Gli elettori e le elettrici che si sono espressi sul mio programma per la città mi consegnano un ruolo di opposizione di sinistra, un’opposizione chiara e decisa che voglio portare avanti con correttezza e trasparenza. Giudicherò senza alcuna preclusione un eventuale discontinuità dell’azione di Serena Arrighi rispetto alle precedenti politiche del Pd su temi cruciali come la difesa del carattere pubblico dei servizi locali, l’autonomia dagli interessi degli imprenditori del marmo, la difesa dell’ambiente e della salute dei cittadini, la preferenza di lavoro stabile e di qualità all’interno della pubblica amministrazione. Lo farò esprimendomi sui singoli atti in consiglio comunale e portando in aula la voce dei più deboli. Pur da questa collocazione autonoma e critica rispetto al centrosinistra non posso che esprimermi invitando i miei concittadini e le mie concittadine a rifiutare la proposta elettorale di Caffaz. Andiamo, dunque, a votare per non lasciare la città alla destra e proseguiamo il nostro cammino per affermare quei programmi e quei valori che hanno costituito la base del mio programma elettorale”.

Sostegno ad Arrighi anche da Alessandro Bandoni, chef e patron del ristorante Le Palme e in passato presidente della commissione Pari Opportunità del Comune di Carrara. “Ho deciso di smettere con l’impegno politico dopo anni e anni e così ho fatto. Mi son tenuto ben alla larga da questa campagna elettorale. Ma arriva un momento in cui non ci si può sottrarre dal prendere una posizione per il bene della “cosa pubblica” per la quale ci si è impegnati per 15anni e più. Questo momento è segnato nel calendario a domenica prossima 26 giugno, turno di ballottaggio. Davanti a questo appuntamento elettorale fatidico per il governo della nostra Carrara, la mia coscienza e la mia onestà intellettuale, non possono tacere. Scegliere tra l’ennesimo uomo trito e ritrito della politica cittadina e una donna. Già questo per me è una scelta di campo visto l’impegno che ho sempre messo nelle Pari Opportunità. Per non parlare dei Diritti Civili all’interno di una Carrara paritaria e sociale che rischiano di essere fermati se non annullati. Non possiamo permetterlo. Non possiamo permettere un contraccolpo alla rete sociale decennale che da sempre Carrara vanta tra istituzioni e associazionismo. Per questo motivo, senza peli sulla lingua, con l’onestà e la coerenza che penso tutti ormai conoscono, invito la cittadinanza a votare per Serena Arrighi al ballottaggio del prossimo 26 giugno”.