Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Ferri: «Dialogo con chi lo chiederà, ma porremo cinque punti del nostro programma»

Resta compatta la coalizione del candidato arrivato quarto al primo turno col 15%: «Non ci saranno accordi sottobanco perché il nostro percorso sarà portato avanti con estrema trasparenza»

CARRARA – «Con la coalizione abbiamo deciso cinque punti che renderemo noti nei prossimi giorni e che sottoporremo a chi ci chiederà un incontro» annuncia Cosimo Ferri, la cui candidatura alla carica di sindaco era sostenuta da Italia Viva e Partito Socialista. Ferri al primo turno delle elezioni comunali di Carrara ha ottenuto il 15%, arrivando quarto dietro Andrea Vannucci. Per il momento ci sono stati solo dei contatti informali e intanto Ferri insieme alla sua coalizione, sta iniziando una serie di consultazioni in merito alla quale precisa: «Metteremo dei paletti».

«Ci siederemo con chi ci chiederà di incontrarci e chiunque voglia confrontarsi con noi – dichiara alla Voce Apuana – ascolteremo e proporremo questi cinque punti del programma. Qualsiasi decisione prenderemo lo faremo in modo trasparente, informando passo dopo passo i cittadini. C’è la piena legittimazione della coalizione – ha sottolineato – e non ci saranno accordi sottobanco perché il nostro percorso sarà portato avanti con estrema trasparenza».

Sin dalle prime ore dopo l’apertura delle urne, il deputato aveva sostenuto di voler aprire un dialogo e di vedere un futuro sindaco costretto ad aprire il proprio schieramento ad altre forze in nome dell’unità, affermando l’importanza di costruire per Carrara, in questo modo, un ruolo più autorevole anche in regione e in vista dei finanziamenti del Pnrr da intercettare. «Per noi la campagna elettorale non è ancora finita» ha chiosato.