Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Italia Nostra incredula: «Che fine ha fatto tutta la fretta per la Rinchiostra?»

MASSA – «Ad oltre cinque mesi dalla frettolosa ed ingiustificata assegnazione ad un’impresa del progetto per il Parco della Rinchiostra, progetto che non doveva andare in gara in quanto non esecutivo e non autorizzato dalla Sovrintendenza, tutta questa fretta è svanita. Il parco non ha più il gestore del bar e la villa sta andando in rovina più che mai». Torna a scrivere direttamente a Francesco Persiani, sindaco di Massa, la sezione di Massa e Montignoso di Italia Nostra e lo fa nella persona del suo presidente, Bruno Giampaoli. De sempre schierata contro il progetto di rinnovamento del Parco della Rinchiostra presentato dal Comune di Massa, Italia Nostra chiede informazioni anche su un altro monumento storico della città.

«Nulla si sa della relazione degli agronomi che noi chiediamo venga resa pubblica in omaggio alla trasparenza. Anche per il recupero del Pomario e dell’area ex Cat nulla si sa, anche se si dice che per questo ci siano addirittura due finanziamenti ministeriali. – dice Giampaoli – Nulla si sa neppure della proposta progettuale che a settembre venne giudicata vincitrice del bando che il Comune fece insieme a quello per il mercatino della Partaccia e l’area ex Intendenza di Finanza, bandi a tutt’oggi anch’esssi andati dispersi. Siamo davvero increduli e le chiediamo con forza di dare al riguardo qualche doverosa spiegazione alla città».