LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Elezioni comunali e referendum, l’astensionismo vince anche a Massa-Carrara. Attesa per lo spoglio foto

Il dato sul referendum supera di poco il 28%. Percentuali più alte per le comunali a Carrara, Aulla, Mulazzo e Zeri, ma metà degli elettori diserta le urne

CARRARA – Una percentuale del 30% circa è l’affluenza degli elettori ai seggi di Marina e di Avenza, verso metà pomeriggio. Quasi tutti senza mascherina, che come sappiamo non è prescritta e solo consigliata, e con un via vai lento ma costante, i cittadini si stanno recando alle urne. Molti di loro non conoscono dell’esistenza dei cinque quesiti del referendum sulla giustizia che si accompagna all’elezione comunale, alcuni, pochi, conoscendo del referendum rifiutano le schede per esprimersi in merito. «Sono riforme specifiche di cui si deve occupare il Parlamento» ci risponde una coppia di anziani coniugi uscendo dal seggio della scuola Buonarroti.

«Non voterò per il referendum: non voglio raggiunga il quorum, preferisco non esprimermi dato che sono questioni poco chiare» ci spiega un giovane elettore prima di entrare al seggio della Leopardi. I presidenti di seggio che abbiamo interpellato ci hanno fatto un quadro piuttosto tranquillo, senza problemi, con la regolare apertura delle urne: «Per la maggior parte arrivano qui che neanche sanno che c’è il referendum, comunque solo un 10% di loro rifiuta di votare per la consultazione referendaria» ci sentiamo rispondere sempre dai presidenti intervistati.

Poi ci imbattiamo in una mosca bianca: è una ragazza che probabilmente non arriva a trent’anni. «Hai votato per il referendum?» le chiediamo. «Certo – ci dice sicura – con tre no e due sì. Non voglio la separazione delle carriere, né che si elimini il requisiti della reiterazione del reato per l’applicazione delle misure di sicurezza e preferisco che resti l’interdizione dai pubblici uffici in caso di condanna, però mi sembra giusto che i magistrati debbano essere valutati anche da avvocati e professori universitari, conosco persone che meriterebbero di entrare nel collegio giudicante ed è giusto che i magistrati vengano valutati e poi sono a favore dell’abrogazione delle firme per la candidatura dei magistrati al Csm, perché non premia il merito. Mi piace essere informata-commenta quando le facciamo notare che non sono molte le persone che abbiamo intervistato così preparate-cerco di fare la cosa migliore, poi ognuno ha le proprie opinioni, ma bisogna informarsi per capire senza affidarsi alle opinioni altrui sentite».

I dati finali dell’affluenza

Alle 23 il dato dell’affluenza conferma il trend delle due rilevazioni precedenti. Riguardo i referendum sulla giustizia, anche Massa-Carrara si è fermata ben al di sotto del quorum del 50% richiesto per dichiarare la validità del voto: a recarsi al voto solo poco più del 28% degli aventi diritto. Percentuali più alte per quanto riguarda le elezioni comunali nei quattro comuni al voto: Carrara 49% (nel 2017 il dato era stato quasi 10 punti più alto, il 58%), Zeri 37% (contro il 48% di cinque anni fa), Aulla 60% (66%). Solo Mulazzo ha visto un’affluenza leggermente più alta di cinque anni fa: 57% contro 56%.

Lo spoglio

Il dato finale sullo spoglio dei quesiti referendari arriverà nelle prossime ore. Lo scrutinio relativo alle elezioni comunali, invece, inizierà lunedì alle 14. Ricordiamo la Voce Apuana lo seguirà lo spoglio in diretta con tutti i risultati in tempo reale.