LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Parcheggi Marina di Massa, sale la rabbia per gli aumenti. In Consiglio slitta la mozione di Cofrancesco

Il consigliere: «Chiedevamo un passo indietro da parte dell'amministrazione. Il voto contrario delle tre forze politiche di maggioranza ha impedito la discussione». Tutto rinviato al prossimo consiglio comunale

MASSA – Il consigliere comunale del gruppo misto Antonio Cofrancesco, nel Consiglio comunale del 6 giugno, ha presentato e letto una mozione urgente sulle varie problematiche dei parcheggi di Marina di Massa chiedendo che la stessa venisse discussa è votata visto l’urgenza. In una nota, il consigliere esprime tutta la sua rabbia “per non aver potuto portare in approvazione una mozione chiesta dai cittadini”.

“La mozione è scaturita – spiega Cofrancesco – dalle giuste lamentele avanzate dai cittadini, associazioni di categoria, imprenditori turistici, per una delibera di giunta che decideva aumenti vertiginosi degli abbonamenti estivi settimanali e orari dei parcheggi che ha interessato Marina di Massa. La mozione – continua il consigliere – chiedeva un passo indietro da parte dell’amministrazione comunale: di ripristinare la tariffa oraria a 0,75 invece di 1,50; riportare gli abbonamenti stagionali e  settimanali rispettivamente ad € 25 invece di € 70 e € 15 invece di € 35; di allineare l’orario degli abbonamenti all’orario previsto dai parcometri; a reintrodurre gli abbonamenti anche per i lavoratori dei comuni limitrofi che lavorano nelle strutture del lungomare; a prevedere un abbonamento giornaliero come esiste già in altri comuni limitrofi; ad oscurare i cartelli che indicano il pagamento dello stallo finché non saranno installati i parcometri”.

“Per la discussione della mozione, come da regolamento per il funzionamento del consiglio comunale, serve il parere unanime dei presidenti dei gruppi consiliari. Hanno votato contro alla discussione della mozione i presidenti dei Gruppi consiliari consiglieri comunali: Nicola Martinucci Lega; Alessandro Amorese Fratelli D’Italia; Lucia Bongiorni Persiani sindaco; i restanti presidenti hanno votato favorevolmente alla discussione e approvazione della mozione. Il voto contrario delle tre forze politiche di maggioranza ha fatto slittare la mozione al prossimo consiglio comunale”.