Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Chiara Grassi si candida con Caffaz: «Educazione e scuola per rilanciare Carrara»

CARRARA – Laureata in scienze pedagogiche col massimo dei voti all’Università di Firenze e in possesso di un master in coordinamento pedagogico e di pedagogia familiare, giuridica e scolastica sempre ottenuto nel capoluogo della regione toscana, Chiara Grassi è alla sua prima esperienza elettorale e si candida nella Lega a sostegno della candidatura a sindaco di Simone Caffaz alle prossime elezioni amministrative comunali del 12 giugno. “Penso che nel panorama politico locale che si è venuto a creare – comincia Grassi – Simone Caffaz sia l’unica persona in grado di poter cambiare in meglio la città di Carrara e per sostenerne la candidatura a sindaco ho deciso di candidarmi nella Lega”.

“Spesso sento parlare di rivalorizzare Carrara – prosegue la dottoressa – a partire dal commercio e dal turismo, settori molto importanti certamente ma non possiamo fermarci solo a questi aspetti. Dobbiamo valorizzare il ruolo dell’educazione per il rilancio sociale ed economico del nostro Comune. Educazione che è il principale strumento per promuovere una società giusta ed equilibrata dove ogni individuo ha la stessa possibilità di inserimento nel mondo del lavoro garantendo una migliore qualità di vita”.

“La scuola – continua Grassi – insieme a famiglia, terzo settore e sociale è uno strumento fondamentale per la crescita, la cooperazione, l’inclusione. Nel nostro territorio c’è bisogno di progetti a sostegno del contrasto al bullismo e dell’inclusione sociale, a supporto delle famiglie, degli anziani, della comunità stessa. Importante è anche investire sull’infanzia, sui servizi educativi, garantendo spazi sicuri e esperienze adeguate a seconda dei bisogni della fascia d’età alla quale ci rivolgiamo, creando una progettualità efficace e di qualità”
“E’ fondamentale – sottolinea ancora Grassi – rafforzare nei nostri giovani il rapporto con l’ambiente, con le risorse, con le diversità naturali e socioculturali del nostro territorio valorizzandone anche le esperienze, l’innovazione, le tecnologie stesse”.

“Mi piace ispirarmi – conclude Grassi – alle parole della politologa Joan Tronto che ha affermato quanto sia importante avere cura del nostro mondo per poterci vivere nel miglior modo possibile riparando e aggiustando le cose che non funzionano. Ecco questo piccolo mondo è Carrara la mia città e credo fermamente che partendo dall’educazione e dalla formazione possiamo raggiungere dei veri e propri traguardi e arrivare ad un cambiamento positivo, partendo dai giovani”.