Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

«Ex Mattatoio, esplodono i costi e vengono tagliate le case popolari»

Il collettivo Mcc interviene sul progetto: «L’annuncio del Comune e dell’Erp certifica un disastro economico tutto a carico della collettività»

Più informazioni su

MASSA – «L’annuncio del Comune di Massa e dell’Erp sulle case popolari all’ex Mattatoio certifica un disastro economico tutto a carico della collettività». Inizia così l’intervento del collettivo Massa Città in Comune sul progetto presentato ieri in conferenza stampa che riguarda la realizzazione di alloggi popolare nell’area dell’ex Mattatoio (qui l’articolo).

«Intanto – evidenziano da Mcc – gli appartamenti passano da 35 a 30 e i costi lievitano da 7 milioni di euro a 7,3 milioni. Nella pratica significa un costo medio a unità immobiliare che sale da duecentomila euro a duecentoquarantatremila euro. Questo vuol dire che se Erp e Comune avessero mantenuto il progetto originario di 35 appartamenti il costo finale dell’opera sarebbe stato di oltre 8,5 milioni di euro. Questi numeri però potrebbero essere sottostimati perché il bando è stato costruito prima dell’invasione dell’Ucraina e quindi pensiamo che i costi per i 30 appartamenti potrebbero essere ben oltre le attuali previsioni».

«Tra le altre cose – aggiunge Mcc – il nuovo progetto resuscita i parcheggi sotterranei che erano stati eliminati dal precedente progetto a causa del rischio idraulico. Oltre questo resta il problema della mancata riqualificazione dell’area, nella quale andranno ad abitare non meno di cento persone, che dovranno convivere con segherie e altre attività inquinanti. Non vogliamo pensare che Persiani, Zanti e Panfietti ritengano normale far vivere persone meno agiate in condizioni ambientali non salubri ripetendo l’errore delle amministrazioni precedenti. Occorre chiarire quante delle aziende dell’area hanno ricevuto soldi per delocalizzare senza averlo fatto».

Più informazioni su