Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

«Chiedete a Nardi come mai non calendarizza la legge sui beni estimati». Stoccata al Pd da Ricciardi (M5s)

Presentata la lista del Movimento Cinque Stelle a sostegno di Rigoletta Vincenti

CARRARA – “Chiedete all’onorevole del Pd Martina Nardi come mai non calendarizza in commissione alla Camera la legge sui beni estimati, sono due anni che glielo chiediamo…”. Il vicepresidente nazionale e deputato Cinque Stelle, Riccardo Ricciardi, manda un messaggio chiaro all’indirizzo del Partito Democratico direttamente dal Palco della Musica, dove i referenti pentastellati si sono ritrovati per presentare la lista del Movimento a sostegno di Rigoletta Vincenti. Al suo fianco ci sono anche la senatrice Laura Bottici, l’eurodeputato Fabio Massimo Castaldo e la consigliera regionale Irene Galletti. Un fronte comune per rilanciare la politica di cambiamento che la coalizione progressista, di cui il Movimento fa parte, dovrà portare avanti. “Intervenire sui regolamenti, in settori come quello del marmo, è la cosa più difficile e l’amministrazione uscente c’è riuscita – ha detto Ricciardi –. Stiamo lavorando per il territorio a tutti i livelli, da vent’anni aspettiamo una svolta sulle bonifiche e finalmente noi abbiamo messo al tavolo tutte le parti in causa per evitare lo scaricabarile. Sono convinto che ci sia la possibilità di continuare su questa strada perché la candidata a sindaco è straordinaria e il gruppo eccezionale”. Sulla stessa lunghezza d’onda la senatrice Bottici: “Se Carrara ha un’opportunità è adesso con Rigoletta Vincenti. Il programma è chiaro non solo in termini di obiettivi ma anche di azioni utili per realizzarli. Non possiamo tornare indietro”. Proiettato verso il futuro l’europarlamentare Castaldo: “Qui c’è un gruppo che si ricandida, insieme a nuovi amici, per dare a questa città prospettive concrete di tutela dei beni comuni. Il Movimento Cinque Stelle spesso è chiamato a ricostruire quello che i vecchi partiti hanno distrutto e qua abbiamo appena cominciato. Possiamo ancora fare molto”. In linea anche la consigliera regionale Irene Galletti: “Risanare i problemi non è un’attività che fa rumore o notizia, ma è fondamentale. Rigoletta prende il testimone del lavoro fatto fino a oggi e ha tutta la nostra fiducia per continuarlo”.

È stata Vincenti a chiamare uno a uno i candidati per tracciare una carrellata dei progetti all’orizzonte, dalla smart city al potenziamento della sanità territoriale, dalla transizione ecologica a una gestione più conciliante del porto come risorsa, dall’impiego delle entrate del marmo all’idea di acquistare Villa Ceci.

Ecco i nomi in lista: Franco Barattini, 61 anni, operatore sociale; Giuseppe Barbara, 69 anni, operaio in pensione; Nicola Bernacca, 34 anni, gastronomo; Marina Bianchi, 66, direttrice bancaria in pensione; Cristina Bogazzi, 53, insegnante e scrittrice; Paolo Castellini, 65, agente di commercio; Daniele Del Nero, 53, consulente; Stefano Dell’Amico, 53, designer; Alessandro Diamanti, 43, dipendente bancario; Tiziana Guerra, 49, artigiana; Mauro Lancioni, 67, dirigente in pensione; Emma Lovati, 43, impiegata; Alex Lucchese, 33, imprenditore e agente immobiliare; Matteo Martinelli, 43, funzionario; Giulia Mazzanti, 23, studentessa lavoratrice; Giovanni Montesarchio, 35, ingegnere civile; Michele Palma, 52, consulente informatico; Valeria Pedrini, 63, infermiera in pensione; Fabio Pianini, 43, responsabile tecnico; Daria Raffo, 48, operatrice socio-assistenziale; Claudio Raggi, 78, ingegnere in pensione; Michela Rossi, 55, avvocato dipendente Asl; Nives Spattini, 64, assistente amministrativa; Giovanni Vatteroni, 67, dirigente in pensione.