Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Insieme per Carrara e Carrara Democratica, presentate le liste civiche a sostegno di Andrea Vannucci

CARRARA – Oltre 300 persone hanno partecipato alla presentazione delle due liste civiche, Carrara Democratica e Insieme per Carrara, che sostengono la candidatura di Andrea Vannucci alle prossime amministrative. L’evento, organizzato nel giardino del ristorante Papema di Marina di Carrara, è stata l’occasione di un incontro fra Vannucci e  i candidati iscritti nelle due liste.

Dopo la presentazione e le foto di rito, Vannucci ha spiegato: “La sfida a cui ci apprestiamo è quella di dare, ai molti delusi dell’attuale amministrazione, una proposta più seria, operativa e  capace veramente di cambiare le cose. Nei prossimi due anni si deciderà il futuro di ciò che succede al monte, al mare e nella zona industriale della città. Se non saremo pronti a mettere in campo tutte  le nostre energie perderemo treni che non ripasseranno mai più. So che le persone che hanno deciso di candidarsi in queste liste civiche sono in grado di proporsi come classe dirigente  e di raccogliere consenso su loro stessi grazie alla loro capacità e credibilità.”.

Vannucci ha fatto riferimento anche alle polemiche relative alla presenza nella coalizione di partiti politici di centro destra: “Con noi ci sono partiti politici che hanno condiviso il nostro percorso, il nostro programma e anche la nostra guida. Noi abbiamo fatto una scelta di libertà e proponiamo liberamente le nostre idee ai partiti che  hanno sposato la nostra tesi. Ci accusano alternativamente di essere di sinistra passati a destra e viceversa, ma nessuno sembra capire che  si può  stare insieme per sollevare le sorti della città. La maggioranza che governa l’Unione Europea va da destra  a sinistra ed è accettata perché punta al bene dell’Europa. La maggioranza al governo italiano tiene insieme la Lega e il partito di Bersani, ma  possono dire di stare insieme per il bene dell’Italia. L’unico caso in cui, pare, non si possa  stare insieme per il bene della città, è Carrara, dove, forse proprio quel  bene, interessa meno della casacca da indossare.”.Vannucci ha anche rivendicato le scelte del suo percorso politico: “Nessuno  potrà accusarci di non essere capaci, seri, in grado di governare o di non avere idee chiare  dei sistemi del marmo e del porto, che diano da mangiare a tutta la città. Nessuno può negare la positività di scelte fatte in passato, come l’aver favorito il passaggio dalla cantieristica navale a quella da diporto nel nuovo cantiere o aver appoggiato l’insediamento del Nuovo Pignone. Adesso dobbiamo far migliorare  entrambe le realtà e intervenire anche sulle altre situazioni urgenti di Carrara.”.

Infine il candidato sindaco ha ribadito il senso del concetto “insieme”, parola chiave della sua campagna elettorale:  “Siamo nati chiamandoci insieme e sull’insieme dobbiamo concludere questa partita. È necessario ridare un’anima alla città e aiutarla a riconquistare la sua storia e questo si potrà fare con un investimento enorme sulla cultura che  la faccia ritornare frequentabile e le restituisca il suo ruolo di capitale locale della cultura. Faremo insieme tutto ciò che riterremo utile per la città, anche con tutti quelli che ci vorranno stare, unendo le energie migliori per creare uno sviluppo che non può più essere rinviato e raccogliere tutti quei finanziamenti che faranno cambiare il volto di Carrara. Ognuno di noi deve avere consapevolezza che insieme ce la possiamo fare. Insieme è la parola che ci guida e cercheremo di stare insieme anche ad altri, ma a una condizione: di essere sempre liberi, di fronte ad ogni scelta, di guardare solamente agli interessi di questa città. Se vinciamo qui, vince tutto il nostro territorio e Carrara può diventare l’elemento che unisce da La Spezia fino a tutta la Versilia, perché Carrara da sola non ce la fa e si devono unire le proposte di tutto il territorio.”.