Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Amministrative Massa, Sce: «Sbagliato parlare di primarie del centrosinistra prima ancora di aver aperto un tavolo»

MASSA – “L’intervento sulla stampa di un’area del Partito Democratico, rappresentata dall’onorevole Nardi, è un primo segnale rivolto all’esterno da un partito che ci appare attorcigliato da mesi in questioni tutte interne. Crediamo però che il messaggio sia da correggere, in quanto parlare di primarie del centro sinistra prima ancora di aver aperto un tavolo non è il passaggio corretto. Sappiamo che è un errore in buona fede, non è certo così che l’onorevole Nardi pensa di risolvere i problemi interni al suo partito”. Inizia così la nota Sinistra Civica Ecologista Massa Carrara sul tema del dibattito in vista delle amministrative di Massa.

“Per noi – continuano da Sce – è essenziale invece costruire un percorso, con tutte le forze del centro sinistra rappresentate, tutte portatrici delle istanze della città. Le primarie sono solo uno strumento (forse neppure il migliore); sono i Partiti, i Movimenti e le Associazioni a creare la partecipazione democratica. Pertanto parlare di primarie adesso vuol dire parlare solo di nomi e quindi di ulteriori conflitti. Niente visione della città, nessuna idea di cooperazione per il futuro. Dopo 5 anni di destra dobbiamo mettere da parte i primi uomini e le prime donne e rimettere al centro la Buona Politica. Siamo già in ritardo: il tavolo del centro sinistra, più volte anche da noi richiesto, doveva essere provinciale oltre che comunale, visto che stiamo votando a Carrara ma anche a Aulla, Zeri e Mulazzo (dove il PD, spaccato, si pone fuori dalla coalizione). A Carrara invece la ricostituita coalizione di centro sinistra, dopo un percorso politico, ha saputo fare sintesi con la candidatura di Serena Arrighi che ha trovato ampio sostegno e consenso che saranno premianti con la vittoria, come nel recente passato è accaduto a Montignoso. Sinistra Civica Ecologista è impegnata a costruire coalizioni di centrosinistra aperte per dare una prospettiva al nostro territorio e sottrarci alla marginalità in cui siamo stati precipitati. Ribadiamo, una coalizione aperta anche a coloro che oggi si sono arroccati a sostegno della purezza della sconfitta”.

“Sinistra Civica Ecologista non ha pregiudizi sul metodo di scelta delle candidature che non può prescindere dalla condivisione di un percorso politico e programmatico. Non siamo per nomi calati a risoluzione della trama, ma maturati nell’ambito di un’idea nuova, moderna, equa, civica, ecologista di città”.