Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Pd: a Mulazzo scende in campo l’ex sindaco Donati, ma al fianco di un nuovo candidato

«Chi mi conosce bene sa che credo fermamente nei valori quali la solidarietà, il progresso, la cura e il rispetto dell’ambiente e soprattutto nelle persone, in particolare modo nei giovani»

MULAZZO – L’unica cosa certa in vista delle elezioni comunali del 12 giugno a Mulazzo (Massa-Carrara) è la candidatura nella lista del Pd dell’ex sindaco Sandro Donati, che ha voluto rendere pubblica e motivare la sua discesa in campo al fianco di colui che sarà il candidato antagonista di Claudio Novoa.

Riceviamo e pubblichiamo: «Dieci anni fa terminavo la mia esperienza da sindaco di Mulazzo, convinto di aver lasciato in buone mani il Comune, ma soprattutto di aver trasmesso a chi mi ha succeduto le mie vedute e un livello etico e morale un po’ più alto, ispirato ai valori fondanti delle più avanzate e moderne socialdemocrazie. Alla luce degli scossoni politici degli ultimi tempi, purtroppo mi devo ricredere: chi mi conosce bene sa che credo fermamente nei valori quali la solidarietà, il progresso, la cura e il rispetto dell’ambiente e soprattutto nelle persone, in particolare modo nei giovani e ritengo di averlo dimostrato negli anni in cui i mulazzesi mi avevano scelto per farlo. Chi è stato al mio fianco nella mia esperienza politico-amministrativa sa benissimo che non sono in sintonia con chi vede nella politica un mezzo per raggiungere traguardi e interessi personali e non un fine per migliorare la nostra piccola, grande Comunità. In particolar modo non vado d’accordo con chi negli ultimi anni si è servito dell’elettorato del PD, composto anzitutto da persone, in maniera irrispettosa e convenientistica, uscendo di nascosto dalla porta di servizio per poi pretendere di rientrare da quella principale con tanto di allori. Prendendo le distanze da questo modo di fare politica arrogante e per nulla democratico, che evidentemente non mi appartiene, ho colto l’appello del mio partito, di cui sono stato un promotore e che non ho mai rinnegato, e di molti cittadini che hanno insistito affinché mi mettessi nuovamente a disposizione per Mulazzo. Ho accettato per sostenere una lista con molti giovani, entusiasti, perbene, con idee al passo coi tempi e tanta concretezza, in parte già dimostrata. Tra le nostre file c’è un grande potenziale che fatica ad esprimersi, dato che le poltrone sono occupate da decenni dalle stesse persone, senza
soluzione di continuità. In questi anni mi sono reso conto che la politica che so fare è fatta di ascolto, presenza, e
soprattutto rispetto per chi non la pensa come me, anche se dice ancora di far parte del mio stesso partito. Per questo mi candido a Consigliere alle Elezioni Amministrative del 12 Giugno e lo faccio per sostenere il mio segretario, Giorgo Santi, un giovane esperto, rispettoso dei valori di giustizia sociale e promozione umana che ci ispirano e capace di fornire risposte alle domande che stanno allontanando le persone dalla politica mulazzese, al di là dell’appartenenza e del credo politico. Si sta bene anche a casa a fare il nonno, ma la situazione è arrivata ad un punto così basso che, a chi fa politica come me, per passione e non per convenienza, non può non smuovere le mie profonde convinzioni e mi impedisce di stare seduto ad osservare il declino economico, sociale e morale di un
territorio ricco di cultura e con grandi persone come Mulazzo.»