Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

La senatrice Nisini (Lega) a Carrara per Caffaz: «Territorio con potenzialità» foto

CARRARA – Giornata tutta carrarese per la senatrice della Lega Tiziana Nisini, sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Arrivata in mattinata nella nostra città e accompagnata dal commissario provinciale della Lega Nicola Pieruccini, dal segretario comunale Giulio Zanetti e dal responsabile della Lega giovani di Carrara Andrea Tosi, oltre che da Simone Caffaz candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative del 12 giugno, la senatrice ha visitato alcune realtà produttive nella nostra città prima di recarsi alle cave ed in particolare in quella di Gioia dove a fare gli onori di casa ha trovato il presidente della cooperativa Anselmo Ricci.

“Ho avuto modo di confrontarmi con diverse realtà del territorio – sottolinea la senatrice Nisini sotto il murale del David realizzato su una parete di cava dall’artista brasiliano Eduardo Kobra – e apprendere di progetti specifici, compreso il museo del David della Cooperativa Gioia. Il territorio ha potenzialità inespresse che devono essere valorizzate e sfruttate. Bisogna superare problematiche specifiche che vanno comprese a fondo. Mi riferisco alla mancanza di strutture sulla costa per l’ospitalità turistica, è una tematica che deve essere affrontata per creare situazioni che possono portare lavoro”.

“Così come quello legato al marmo è un comparto vitale per il territorio – continua Nisini – può avere ricadute ancora più significative sui posti di lavoro non solo direttamente, e in questo senso occorre promuovere corsi di formazione per avere i lavoratori del futuro, ma anche valorizzandone la potenzialità di attrazione turistica con incidenza sicura sull’occupazione”. “Simone Caffaz è un candidato sostenuto convintamente dalla Lega – conclude la senatrice – ha una visione del futuro che manca da anni a Carrara attraverso un’attenzione capillare rivolta alle situazioni, problematiche e tematiche del territorio, il presupposto indispensabile per ridare a Carrara il valore che merita e che manca da tempo per indifferenza della politica locale”.

La senatrice ha concluso la sua giornata carrarese visitando il paese di Colonnata apprendendo tra le stradine del suggestivo borgo montano i segreti per la stagionatura del lardo famoso in tutto il mondo e poi si è recata nel centro storico di Carrara.