Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Presentata la lista “Capitale Carrara”: «Affascinati dal progetto di Simone Caffaz»

Il candidato a sindaco: «È la prima lista completa a presentarsi. Siamo stati i primi a partire, i primi a organizzare la coalizione, i primi a incontrare operatori e cittadini»

CARRARA – Nella sede del comitato elettorale del centro città, è stata presentata la lista civica Capitale Carrara a sostegno della candidatura a sindaco di Simone Caffaz nelle elezioni amministrative comunali del prossimo 12 giugno. Attorniato da alcuni dei 24 candidati della lista, a fare gli onori di casa il coordinatore Massimiliano Tedeschi. “Il progetto di Capitale Carrara – ha detto Tedeschi – è partito l’anno scorso in concomitanza con la decisione di Simone Caffaz di accettare la candidatura a sindaco. E’ una lista civica composta in larghissima parte da persone alla loro prima esperienza elettorale, tutte persone che lavorano e gravitano su Carrara e che hanno deciso di mettere il loro tempo a disposizione della città, affascinati dal progetto di Simone Caffaz che abbiamo continuato a sostenere anche  quando ci sono stati i primi sentori di quello che poi è avvenuto nel centrodestra. Continuiamo a ritenere che Simone Caffaz, per capacità, competenza, onestà sia la sola alternativa allo sfacelo che da anni caratterizza in negativo la nostra città. Il simbolo della nostra lista che riprende l’immagine dell’uomo vitruviano sta proprio a significare che il capitale umano sia il motore che ci muove e che al centro del nostro progetto e di quello di Simone Caffaz c’è il cittadino”.

È stata poi la volta di Simone Caffaz a prendere la parola. “Capitale Carrara – ha esordito Caffaz – è la prima lista completa a presentarsi. Siamo stati i primi a partire, i primi a organizzare la coalizione, i primi a incontrare operatori e cittadini. La lista organizzata da Massimiliano Tedeschi è trasversale rispetto a provenienza politica, rispetto all’età, rispetto alle esperienze lavorative, è una lista civica a 360 gradi formata da persone di Carrara mosse esclusivamente dall’amore verso la città e dalla volontà di cambiare e di rialzarsi”
“Il nome Capitale Carrara – continua Caffaz – significa anche il ritorno alla centralità del nostro territorio marginalizzato dalla logica dell’area vasta voluta dal Pd e che ha di fatto spogliato Carrara di uffici e di servizi. Carrara deve tornare centrale e smettere di essere una colonia politico istituzionale come vorrebbe chi presenta candidati che vengono da Seravezza e da Pontremoli o che vengono decisi da un ex sindaco di Pietrasanta in riunioni segrete negli uffici di Massa. Operazioni politicistiche orchestrate da persone che non hanno a cuore gli interessi di Carrara come il senatore di Pietrasanta (il riferimento è a Massimo Mallegni, ndr) che chiama concittadini i carrarini e che 10 anni fa ha cercato di creare a Pietrasanta una accademia di belle arti privata che avrebbe svuotato di appeal quella di Carrara. Fu un certo Simone Caffaz  ad ostacolare  a far fallire quel progetto”.

“La abnorme stupidaggine politica fatta da Forza Italia – prosegue Caffaz – si è rivelata una operazione politicista lontano dalla realtà e che ha ottenuto l’effetto di rafforzarci invece di indebolirci visto che tutti gli iscritti di Forza Italia tranne uno sono con noi e soprattutto sono con noi tutti gli elettori di Forza Itallia e quelli di ogni idea che vogliono cambiare il destino di questo territorio visto che con la candidatura di Cosimo Ferri salgono a quattro i Pd che aspirano a diventare sindaco”.

“Bobo Craxi? – ha concluso scherzando Simone Caffaz – non sono bello ma piaccio. Francamente trovo imbarazzante un dibattito politico incentrato su questi aspetti o sulla mia carrarinità. Ho acquistato casa in centro, da poco anche un fondo commerciale che diventerà showroom, a Carrara pago le tasse, abbiamo 5 attività a Carrara con la mia famiglia e ci appartiene anche la più antica licenza di ambulante. Spostare l’attenzione su questi aspetti, lontani dalla realtà, giova solo a chi ha ridotto Carrara in queste condizioni con tutti i parametri e gli indicatori economici e sociali che ci mettono all’ultimo posto in Toscana e tra gli ultimi in Italia”.

Sono infine intervenuti alcuni dei candidati nella lista Capitale Carrara: “Ho aderito con entusiasmo – ha detto il dottor Umberto Barzaghi – a questo progetto incentrato su Simone Caffaz che ritengo persona altamente competente ed in grado di rilanciare Carrara che non è più quella di una volta”- “Siamo scesi in campo rimboccandoci le maniche – sottolinea Luca Pucci – con Capitale Carrara che è composta da persone che non sono di professione politica ma che hanno praticità ed idee, una novità in risposta all’immobilismo totale degli ultimi decenni di chi in campagna elettorale promette luna e stelle e che poi nei fatti ha sempre portato ad un progressivo arretramento”. “Simone Caffaz rappresenta l’unica discontinuità – conclude Alessandro Nicodemi – rispetto ai partiti  ed agli uomini di partito che hanno governato male il territorio di Carrara da sempre. Basta vedere il nulla fatto per l’ambiente, le bonifiche sono a zero, di piste ciclabili non è stato realizzato nemmeno un metro”.

Questi i nomi dei candidati nella lista Capitale Carrara: Mattia Andreani, Umberto Barzaghi, Angelo Batti, Flavia Biggi, Anna Caci, Riccardo Ciancianaini, Francesca Cortesi, Clara Chiara Crudeli, Stefano Dadà, Guido Fiaschi, Ilaria Ginesi, Valeria Lattanzi, Andrea Lugarini, Stefano Martini, Orietta Moriconi, Giulia Musetti, Alessandro Nicodemi, Luca Pucci, Carla Ragaglini, Mario Ragaglini, Giacomo Rossi, Antonio Saccardi, Luca Santi, Federica Tommasi.