Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Carrara, Francesca Turitto nella coalizione a sostegno di Andrea Vannucci

CARRARA –  Anche l’avvocato Francesca Turitto nella coalizione a sostegno del candidato sindaco di Carrara Andrea Vannucci. Nata a Massa nel 1984 e residente a Carrara, Francesca si laurea a Pisa in Giurisprudenza con il massimo dei voti seguendo negli anni successivi diversi master e specializzazioni in alcuni rami del diritto, sviluppando una solida preparazione di tipo giuridico che adesso vuole mettere a disposizione della città. La donna lavora attualmente in uno studio legale a Massa e proviene dal gruppo Rinascita di Gianenrico Spediacci.

«Ho il forte desiderio di mettermi in gioco – racconta Francesca Turitto – e soprattutto mettere in campo le mie competenze giuridiche per aiutare la coalizione di Andrea Vannucci. La città ha bisogno di una ripartenza e penso sia sotto gli occhi di tutti; vivo nel centro storico di Carrara e mi dispiace vedere come in certi momenti la città sia del tutto vuota e silenziosa».

Nel passato di Francesca Turitto anche il sostegno all’esponente della Lega Nord, Susanna Ceccardi, durante le scorse elezioni regionali. Un partito che, secondo la stessa Turitto, a Carrara non ha però creato un gruppo adatto per prendere in mano le redini della città: «In quel momento ero convinta della proposta offerta da Susanna Ceccardi – spiega l’avvocato – ma qui a Carrara ritengo che il candidato sindaco appoggiato dalla Lega non abbia le giuste competenze per un tale incarico. Andrea Vannucci è secondo me persona capace e competente con ottime conoscenze della macchina comunale oltre che disposto al dialogo con le varie forze politiche. È una persona disponibile e pratica».

Molte le questioni sul tavolo che, secondo la donna, dovranno essere affrontate in tempi rapidi per il bene della collettività e con il massimo della serietà: «La mia preparazione è fresca e mi tengo aggiornata su ogni questione – precisa Francesca Turitto – e spero di poter finalmente vedere con il tempo una città in grado di rifiorire come si meriterebbe. Ci sono temi importanti in sospeso come la questione delle concessioni balneari, le cave, l’aspetto imprenditoriale e la valorizzazione delle varie aziende locali che hanno potenzialità per crescere ulteriormente rispetto a quello che già sono. In città abbiamo il teatro e la piscina chiuse, tanti palazzi storici inutilizzati; tutte cose che i carraresi sanno bene ma che, nei fatti, nessuna amministrazione ha voluto metterci mano. Dai monti al mare ovunque si guardi c’è qualcosa che si può migliorare – conclude – e insieme con Andrea Vannucci possiamo riuscirci».