Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Con la lista Simone Caffaz Sindaco anche Andrea Sarti: «Ambiente e natura le mie stelle polari»

CARRARA – «Non avevo mai preso parte alla vita politica, poi sono stato invitato ad un incontro con Simone Caffaz, mi è piaciuto il programma nella sua declinazione operativa sulle questioni ambientali e ho deciso di candidarmi, non per ambizione personale ma con lo spirito di servizio alla collettività». Racconta così il suo primo impegno in una lista elettorale, quella civica Simone Caffaz Sindaco, il professor Andrea Sarti, insegnante all’istituto scolastico superiore Parentucelli Arzela’ di Sarzana di cui è vicepreside.

«In questi due anni di pandemia – dice Sarti – le problematiche giovanili sono aumentate in modo esponenziale. I ragazzi hanno bisogno di luoghi di aggregazione sani in cui confrontarsi, bisognerebbe aprirne uno anche nella mia Avenza». La famiglia del professore, laureato a Firenze in scienze forestali e ambientali,vive infatti da generazioni alla Grotta, la parte di Avenza più confinante con Massa. «Tutta la parte vecchia di Avenza – dice – è abbandonata e dimenticata. Se non fosse per le iniziative della Pro Loco Avenza sulla via Francigena e di don Marino con la sua parrocchia non ci sarebbe niente».

Il professor Sarti vive lontano dai social e preferisce coltivare i suoi interessi e hobby: è un cinofilo, un emulo di Nero Wolfe in quanto amante delle orchidee (“il mio sogno nel cassetto è una mostra delle orchidee nel centro storico di Avenza da fare ogni anno”) e per Coldiretti è stato animatore di sviluppo rurale per la promozione dei prodotti alimentari tipici della provincia. «Potrebbe essere la destinazione – conclude – del mercato coperto di Avenza che deve essere assolutamente strappato al vergognoso degrado attuale e restituito alla sua funzionalità così come la vecchia sede Asl di via Giovan Pietro. Sono queste le prime priorità, insieme a riportare il mercato del mercoledì nel centro storico, per il rilancio di una zona che langue».