Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Mulazzo, Ciri: «Non accetto che il mio nome venga strumentalizzato»

MASSA-CARRARA – “Apprendo dalla stampa come si stia strumentalizzando il mio nome nella diatriba politica, se così la vogliamo chiamare, che si sta sviluppando in ottica delle prossime elezioni amministrative a Mulazzo.  Si affianca il mio nome in un comunicato stampa circolato in queste ore legato allo “stato di salute” della maggioranza. Ribadisco e sottoscrivo quanto detto nei giorni precedenti dicendo che non sono disponibile per una qualsiasi candidatura, e ribatto rimarcando anche quanto questa decisione non sia affatto collegata ad una eventuale frattura interna della maggioranza che, seppur abbia come giusto che sia visioni a volte differenti, ad oggi non ha negli incarichi, nei ruoli e nelle deleghe assegnate 5 anni fa nessun segnale concreto di divisione politica”. E’ quanto precisa, in una nota, Marco Ciri, consigliere di maggioranza delegato ai Lavori Pubblici e Sport del Comune di Mulazzo.

“La mia scelta – specifica Ciri – esula dal teatrino che stiamo vivendo ed è una scelta ponderata da tempo.  Ho sottoscritto come consigliere di maggioranza un documento legato all’attività della nostra amministrazione e quindi del Sindaco perché comunque ritengo si sia lavorato bene e penso che dire  che non si sia  fatto nulla o poco è sbagliato e incoerente con i nostri ruoli dei quali siamo ancora fino a fine mandato incaricati.  Negli ultimi giorni leggo solo sigle di partito: Pd, Iv, Az, a me pare si stia dimenticando quanto sia importante nelle elezioni di questi comuni il fattore umano e delle persone, troppo partitismo e poco civismo, nel nostro territorio contano le persone e qui mi sembra la politica ed in particolare i partiti stiano dando il loro peggior spettacolo. Da consigliere uscente, appoggerò in campagna elettorale quello che riterrò il progetto più civico e largo possibile e che preveda più persone, proposte ed idee e meno partiti.  Porterò avanti il mio impegno civico verso il territorio che amo e nel quale vivo da quando sono nato da esterno e sarò sempre disponibile per chi vorrà. Ringrazio le persone che in questi mesi mi hanno cercato per ripropormi una candidatura ma ringrazio soprattutto le tante persone che mi hanno dimostrato stima ed affetto anche con un semplice messaggino.”.

“Non accetto però che il mio nome venga strumentalizzato – chiude Ciri – in questa “trattativa” politica avendo specificato come io sia fuori da questa imminente partita elettorale; ho spiegato i motivi della non ricandidatura giorni fa e tali rimangono. Avanti quindi per il sottoscritto con percorsi civici che si proiettino più sulle persone e meno sui partiti, questa è la mia visione di quella che dovrebbe essere la prossima amministrazione comunale”.