Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Andrea Vannucci lancia la sua campagna elettorale dalla fiera di San Marco foto

CARRARA – Amici, simpatizzanti e torte di riso: è stata l’accoglienza per il lancio della campagna elettorale di Andrea Vannucci nei gazebo della fiera di San Marco. È partita la campagna elettorale di Andrea Vannucci, candidato sindaco delle liste civiche Carrara Democratica, Insieme per Carrara con esponenti di Cambiamo con Toti,  di Forza Italia con Rinascita di Gianenrico Spediacci e di Fratelli d’Italia, con tre gazebo presenti alla fiera di San Marco, nella sua Avenza, quartiere in cui Vannucci risiede. Moltissime le persone, tra residenti e visitatori, che si sono fermate ai gazebo, collocati intorno alla rotatoria della Centrale,  per due chiacchiere o un semplice saluto al candidato sindaco. Vannucci ha avuto modo di parlare con moltissime persone sia nel corso della mattinata, nonostante la leggera pioggia che sembrava voler pregiudicare la fiera, sia nel pomeriggio quando il meteo è diventato molto più clemente e la fiera è stata presa d’assalto da tantissimi visitatori, ed ha anche offerto, a qualcuno che si è fermato al gazebo, un’ottima  torta di riso, classico dolce della festa di San Marco, fatta da lui.

“Il bilancio della giornata iniziale della campagna elettorale è assolutamente positivo – ha dichiarato Vannucci – stamani ho avuto modo di rivedere tante persone di Avenza che, in genere, incontro di rado e anche di incontrare quelle con cui ho rapporti quotidiani. Oggi è la giornata della festa per Avenza: l’occasione di incontro, di saluto, e di conoscenza, non di dialoghi finti.”. Vannucci si è soffermato sugli obiettivi della sua campagna elettorale: “Noi dobbiamo mettere insieme le persone che credono che Carrara ce la può fare. Ma per far questo, c’è bisogno di una squadra che sappia governare. Gli esperimenti sono stati  fatti. Le cose da fare sono molte e bisogna ricominciare con modestia  a tessere le fila. C’è chi ritiene che gli accordi siano una cosa sbagliata, ma l’alternativa agli accordi sono gli scontri. Noi cercheremo di mettere d’accordo questa città. Questo è il clima che vogliamo instaurare. Non abbiamo mai fatto polemiche con nessuno e non ne faremo, perché il nostro obiettivo non è andare contro, ma fare proposte in positivo. È necessario  riportare  il governo della città sui binari delle cose concrete, delle cose da fare, usando capacità, competenze e professionalità, ma, soprattutto, chiudendo la pagina degli scontri. Basta con i professionisti della maldicenza, del veleno, della ripicca.  In qualsiasi squadra, a fare  autogol è capace anche  il più debole di tutti,  mentre fare gol invece, presuppone che  ci sia un’organizzazione e una conoscenza delle cose. Noi non giochiamo per fare gli autogol, ma per fare gol. Vogliamo mettere insieme una squadra che funzioni. Abbiamo le persone e non dobbiamo faticare per farci conoscere. Vogliamo rimettere Carrara nel ruolo che merita.”.