Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

«Pulizia, decoro, sicurezza e arredo urbano per Avenza». Simone Caffaz incontra i cittadini foto

AVENZA – Nello spazio esterno della Pubblica Assistenza, Simone Caffaz candidato sindaco al Comune di Carrara alle prossime elezioni amministrative del 12 giugno, ha incontrato i cittadini di Avenza nell’ambito di Incroci, la serie di dibattiti che Caffaz ha iniziato già dallo scorso mese di novembre e che in sei mesi gli ha permesso di raccogliere istanze e suggerimenti di esperti dei vari settori e abitanti delle diverse realtà del territorio che insieme agli altri esponenti della coalizione che lo sostiene provvederà ad inserire nel programma da sottoporre al voto degli elettori.

“Avenza ha una posizione baricentrica nel nostro Comune – ha esordito Caffaz – e questa peculiarità la rende centrale nel nostro programma che prevede una riorganizzazione generale dei servizi attribuendo ad ogni frazione, paese e realtà del nostro Comune funzioni specifiche che ne valorizzino l’unicità delle caratteristiche”. “Tra le varie ferite aperte di Avenza – ha proseguito Caffaz – c’è il mercato coperto, l’ennesima promessa non mantenuta dell’amministrazione a 5 stelle che nella campagna elettorale di cinque anni fa ne aveva garantito la ristrutturazione. Saranno invece i privati attraverso l’articolo 21 del regolamento degli agri marmiferi a farsi carico di restituire alla comunità lo spazio del mercato coperto con tempi, modi e destinazione ancora tutti da verificare”.

“Così come nelle altre realtà del nostro territorio – prosegue Caffaz – anche Avenza ha un centro storico con potenzialità da valorizzare ed è stato lasciato al degrado e all’abbandono. Contrariamente a quanto succede ovunque, decenni di pessime amministrazioni di sinistra hanno fatto in modo di non dare la possibilità anche con interventi minimi di rendere più confortevoli le abitazioni dei centri storici e allo stesso tempo hanno creato quartieri dormitorio senza alcuno spazio per la socialità”.

“Nel nostro programma – ha concluso Caffaz – la priorità anche ad Avenza sarà quella di un grande piano per la sicurezza, la pulizia, la manutenzione e l’arredo urbano. Realizzeremo interventi con un approccio artistico per rendere più attrattivi i nostri centri storici e recupereremo spazi per dare modo alle persone di incontrarsi anche vicino alle loro case”.

Dopo l’introduzione di Simone Caffaz sono stati numerosi i cittadini di Avenza (alcuni di loro candidati nelle liste che sosterranno il candidato sindaco) a prendere la parola. Tra le emergenze l’aumento esponenziale del degrado  “strade che una volta erano piene di negozi sono diventate punti di spaccio, non è solo colpa dei 5 stelle ma soprattutto di chi adesso si ripresenta dopo avere ridotto la città in questo stato” il senso di uno degli interventi.

È emersa in quasi tutti i partecipanti l’esigenza di unire le varie realtà di Avenza in un progetto che accomuni gli attuali microcosmi e a questo proposito il suggerimento di destinare l’ex mercato in tutto o in parte ad una casa dell’associazionismo che possa essere lo strumento per una visione unica del territorio di Avenza. Ha contribuito con un intervento in tal senso anche il commissario provinciale della Lega Nicola Pieruccini. Scambi di opinioni, progetti e suggerimenti anche per la casa della salute nella ex scuola Da Vinci, per le bonifiche ambientali da ultimare nelle aree dismesse al fine di uno sviluppo urbanistico industriale, per la rivisitazione del piano Murlungo e del piano della stazione, per il ritorno del mercato settimanale del mercoledì nella sua sede tradizionale del centro storico, per i problemi legati alla natura odorigena dell’impianto di smaltimento rifiuti e all’emissione di polveri.