Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Elezioni comunali: il centrodestra dice «no» all’accordo con Novoa foto

Il consigliere Moscatelli: «Chi vuole il nostro sostegno deve prima prendere le distanze da chi ci governa in Regione e in Provincia»

MULAZZO – Il consigliere Michele Moscatelli, del gruppo Cambiare Mulazzo, prende la parola per esprimere la posizione della coalizione di centrodestra, di cui fa parte, dopo un confronto con i referenti: «Noi siamo al lavoro per una lista fedele ai nostri valori, altri già da mesi collaborano con il Pd. Invece di spendere le proprie energie per dare forza e rilanciare la coalizione formata da Forza Italia, Lega e Fdi, alcuni preferiscono dare linfa ai democratici e questo non ci trova affatto d’accordo. Il Pd, a Mulazzo, è rappresentato dall’assessore Giorgio Santi, che ricopre anche la carica di segretario comunale e che si candiderà probabilmente a sindaco».

«Chi veramente si sente alternativo alle politiche della sinistra – sottolinea il consigliere – non può certo appoggiare chi si fa portatore di quella linea: noi non possiamo sostenere chi ha sposato la politica regionale dei tagli alla sanità lunigianese, chi non ha detto e non dice una parola sul futuro del trasporto pubblico, chi vede franare il mondo agricolo e nulla fa di concreto per difenderlo. Chi sia alle regionali, sia alle Provinciali non ha sostenuto i nostri candidati sposandone altri distanti dalle nostre idee e dal nostro territorio. Quindi non è vero che il centrodestra sta lavorando ad un accordo con l’attuale sindaco Novoa mentre è vero che abbiamo detto no a chi, fra noi, avrebbe voluto e vorrebbe sostenere Santi. Nulla di personale, ma chi vuole il nostro sostegno deve prima prendere le distanze da chi ci governa in Regione e in Provincia. Quindi non si giri la frittata e ci si assumano le proprie responsabilità».