LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Rigoletta Vincenti si presenta: «La mia vocazione ad aiutare gli altri al servizio della comunità» foto

La candidata sindaca: «Un onore per me raccogliere il testimone di un progetto politico basato su valori condivisi e temi cruciali». Palma: «Esiste in questo contesto un atto più rivoluzionario di un candidato scelto solo nell’interesse dei cittadini?»

CARRARA – E’ il nome che ha messo tutti d’accordo, all’interno della coalizione progressista. Dopo che erano circolati quelli di Michele Palma, Daniele Canali e Margherita Dogliani, la scelta per il candidato sindaco alla fine è ricaduta sulla pneumologa Rigoletta Vincenti. Questo pomeriggio, nella Sala di Rappresentanza del Comune di Carrara, la coalizione formata da Movimento 5 Stelle, Articolo Uno e Rifondazione Comunista, Sinistra Italiana (che ha annunciato oggi la sua adesione) e dalla lista civica Carrara Progressista, ha presentato quella che è stata descritta come “una scelta in grado di unire le diverse anime della compagine”.

“È un onore per me raccogliere il testimone di un progetto politico basato su valori condivisi – ha esordito Vincenti – e sui temi cruciali per la città, non su logiche di partito e di cartello elettorale. Ho accettato di mettermi a disposizione perché la mia vita e la mia esperienza professionale sono sempre state contrassegnate dall’impegno verso gli altri, verso la cura delle persone e la soluzione dei problemi. Una vocazione che ora voglio mettere al servizio della nostra comunità, nell’ambito di un programma che pone al centro il rispetto dell’ambiente, i temi del lavoro e del turismo, la gestione dei rifiuti, il rilancio di Carrara, lo sviluppo della sanità territoriale, di cui in questi ultimi due anni abbiamo sperimentato l’importanza. Bisogna lavorare sul fronte del sociale, della mobilità sostenibile e della partecipazione dei cittadini. E rispetto a tutto questo, non partiamo da zero perché l’amministrazione a guida Cinque Stelle ha già lavorato in questa direzione realizzando interventi che guardano al futuro, con il nuovo regolamento degli agri marmiferi, i regolamenti per la gestione delle politiche sociali e abitative, l’ampliamento della raccolta porta a porta, gli investimenti sull’edilizia scolastica, il progetto di recupero dell’ex colonia Vercelli, la riapertura del teatro Animosi”.

Rigoletta Vincenti, classe 1953, famiglia di cavatori, una laurea in medicina con specializzazione in malattie dell’apparato respiratorio che l’ha portata a diventare direttore del reparto di Pneumologia dell’ospedale di Livorno e Massa fino all’ottobre 2020, ha al suo attivo un’esperienza come consigliere comunale dal 2007 al 2012, eletta con la lista civica Carrara vive; nell’ambito del mandato ha ricoperto il ruolo di vicepresidente del consiglio comunale e presidente della commissione pari opportunità. La pneumologa carrarese è attiva anche sul fronte del volontariato con la Croce Rossa Italiana, che l’ha impegnata nelle emergenze dei terremoti del Molise nel 2002, dell’Aquila nel 2009 e nella missione umanitaria in Pakistan del 2003 nel campo di Manshera.

Sulla sua candidatura le forze del gruppo progressista hanno trovato piena convergenza, a cominciare dal Movimento Cinque Stelle: “In uno scenario in cui gli altri schieramenti sono spaccati, con cambi di casacca e di fronte, delegittimazioni reciproche tra membri dello stesso partito, tatticismi e giochi di potere – ha detto Michele Palma – noi candidiamo la dottoressa Vincenti semplicemente perché è il miglior sindaco possibile per la nostra città. Esiste in questo contesto un atto più rivoluzionario di un candidato scelto solo nell’interesse dei cittadini? Nessuna strategia sottotraccia, nessuna bandierina politica da piantare, in linea con lo spirito che da sempre caratterizza il movimento”. Convinto sostegno anche da parte di Articolo Uno: “Oggi – ha aggiunto Nicola Del Nero – diamo le gambe a un percorso intenso, che ci ha portato a delineare un perimetro di idee comuni, di cui Rigoletta è il miglior interprete che potessimo trovare. La ringraziamo per aver accettato questa sfida”.

“Siamo convinti – ha detto Daniela Marchini di Rifondazione Comunista – che, oltre alla validità del programma, la scelta della nostra candidata porterà ulteriore slancio e partecipazione. Lo abbiamo già visto all’interno del nostro circolo, tanti compagni e compagne si sono riavvicinati attivamente, riconoscendo il valore del metodo utilizzato fino a questo momento”.

Concorde Carrara progressista: “Il nostro ruolo come lista civica – ha spiegato Daniele Del Nero – è quello di aprire a chi si riconosce in un progetto complessivo di continuità con l’amministrazione uscente, nell’ottica di riaccendere l’entusiasmo, anche considerando il dato non banale segnalato dall’ultimo sondaggio, secondo cui il 36% degli elettori ha espresso un giudizio positivo sull’operato dell’attuale giunta”.

Vincenti annuncerà nelle prossime settimane la potenziale squadra di assessori, che presenteranno il programma elettorale per settori di competenza.