LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Concessioni balneari, Mallegni: «In Parlamento tuteleremo la storia del turismo italiano» foto

Il senatore di Forza Italia interviene, dopo il via libera del governo alle aste sulle concessioni balneari a partire dal 2024, per ottemperare alla direttiva dell'Unione Europea

MASSA-CARRARA – “Il Consiglio dei Ministri ha deciso di inserire nel Ddl Concorrenza una norma che sancisce le gare a partire dal 1° gennaio 2024. Leggeremo bene il testo domani, appena sarà pubblicato, e in Parlamento – unica istituzione deputata a farlo – faremo tutte le modifiche per garantire la storia del turismo italiano, le migliaia di famiglie e oltre un milione di persone impiegate nel settore. Se sarà necessario cambieremo ogni decisione che non tuteli una tradizione culturale, nazionale, italiana che ha fatto del turismo del nostro Paese un’eccellenza”. Lo afferma il senatore di Forza Italia, Massimo Mallegni, dopo il via libera del governo alle gare sulle concessioni balneari a partire dal 2024, per ottemperare alla direttiva dell’Unione Europea Bolkestein.

“Non permetteremo mai – dice Mallegni – di buttare a mare, e in questo caso si può dire davvero così, 200 anni di lavoro ininterrotto che ha formato il turismo in Italia. Non conosciamo i dettagli del provvedimento e ci impegniamo sin d’ora a cambiarlo e stravolgerlo, se necessario. Noi ci siamo come ci siamo sempre stati e speriamo di trovare in Parlamento i numeri necessari per andare incontro alle reali esigenze di una categoria che merita rispetto. Con tutto ciò che accade nel mondo: dalla crisi ucraina, al caro bollette non abbiamo assolutamente capito questa fretta”.