Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Lega Giovani Carrara: «8mila nuovi posti per il servizio civile, Forti non perda anche questo treno»

CARRARA – “Nell’ambito del Pnrr è stato pubblicato un bando supplementare per il servizio civile con 8 mila nuovi posti disponibili: visto che l’amministrazione uscente sulle politiche giovanili ha fatto il nulla elevato all’ennesima potenza, non può permettersi di perdere anche questa occasione”. Così in una nota la Lega Giovani Carrara, che chiede quindi all’assessore Federica Forti, “dal momento che il Comune di Carrara non aveva partecipato al bando del servizio civile del dicembre 2021, di dare un’accelerata su giovani e digital skill, considerato che il termine per la presentazione delle nuova domanda è stato posticipato al 10 febbraio 2022 alle 14.00”.

“La questione giovanile nel nostro territorio è di estrema rilevanza – sottolineano dalla Lega Giovani – soprattutto per la mancanza di lavoro che affligge un’intera generazione. Sarebbe opportuno quindi avviare tutte le iniziative e le opportunità in grado di affrontare e possibilmente risolvere un problema così importante. Ad oggi purtroppo dobbiamo constatare che l’amministrazione aveva approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 33 del 25 maggio 2020 l’istituzione della Consulta delle Politiche Giovanili, che però tra scivoloni antidemocratici e rinvii, non è mai stata costituita ed è rimasta solo una traccia significativa per aprire il dibattito e approfondire tale tematica al fine di contribuire alla soluzione di tanti problemi. A fronte di questo palese e reiterato menefreghismo degli amministratori a 5 stelle sorprende che, nel dibattito politico in merito alle amministrative del 2022, sia emerso il comportamento ambivalente di un altro movimento giovanile del nostro comune: il Movimento Giovanile della Sinistra. Si è manifestata con immediata evidenza infatti che alla presentazione della candidata Serena Arrighi il Movimento Giovanile della Sinistra aveva sottolineato l’importanza di creare “un centrosinistra unito e compatto che possa fronteggiare il nemico destra” aderendo al no ai 5 Stelle, concordando con noi, sorprendentemente, il giudizio sull’operato della giunta uscente, salvo poi fare un’ incredibile inversione ad U e chiedere agli alleati del Partito Democratico di aprire al Movimento 5 Stelle per ragioni elettorali, probabilmente per paura del centrodestra”.

“Chiediamo all’Assessore Forti – continuano i giovani del Carroccio – di non perdere più il treno e di adoperarsi per presentare progetti di servizio civile finanziati con fondi del Pnrr per oltre 330 milioni di euro, puntando ad investire sui giovani per innalzare le loro competenze digitali grazie agli impegni presi dal Governo sul Servizio civile universale”.

“Infine – chiudono dalla Lega Giovani – è obbligo far notare ai giovani del territorio che l’amministrazione 5 Stelle non solo non ha fatto nulla nella direzione delle politiche giovanili, ma anzi ha chiuso i pochi spazi utilizzati per l’aggregazione ed ha lasciato i giovani allo sbando, specialmente nei momenti e nei luoghi della movida. Proponiamo pertanto la realizzazione di un centro polivalente dedicato ai giovani e alle loro attività culturali, associative e sportive e la realizzazione di luoghi e di spazi dedicati ai ragazzi ed alle ragazze. Riteniamo utile, inoltre, l’attivazione di sportello giovani presso il Comune finalizzato a far conoscere il nostro territorio le opportunità in termini occupazionali, di studio, sul piano sociale e culturale. Purtroppo, ci troviamo per l’ennesima volta a constatare di un’Amministrazione incapace di realizzare un vero e proprio patrimonio di buone pratiche nel campo dell’inclusione dei giovani e di virtuose sinergie con le istituzioni nazionali ed europee”.