Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Pieruccini (Lega) di nuovo contro l’assessore Raggi: «Amnesie o delirio di onnipotenza?»

CARRARA – Il commissario provinciale della Lega, Nicola Pieruccini, torna ad attaccare l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Carrara, Andrea Raggi, sui progetti che l’amministrazione porterà avanti nella città: «Gaffes, amnesia da prestazione o semplice ignorantia? I militanti della Lega Salvini Premier hanno avuto un sussulto quando a caldo, l’assessore ai Lavori pubblici Andrea Raggi ha annunciato altri nuovi fondi in arrivo che consentiranno di dare le gambe a un progetto che prevede la piantumazione di quasi 400 piante previste nel pacchetto ‘Cantiere Toscana’ oltre quelli da parte del ministero per la Transizione economica all’interno del “Programma di adattamento ai cambiamenti climatici” per oltre 200 piante da piantumare tra Avenza e Marina di Carrara».

«E il Bosco Urbano di via Bertolini, sbandierato nel 2017 in onore dell’associazione “Gianroberto Casaleggio”, che fine ha fatto? La vicenda del misero e spelacchiato boschetto dei 5 Stelle mette malinconia, come del resto l’assessore Raggi, che nonostante se ne inventi una tutti i giorni, verosimilmente, ha iniziato il cammino verso l’insignificanza e l’oblio. – continua Pieruccini – D’altra parte, in questa parabola in discesa libera, c’è una logica: un tempo la promozione politica si conquistava con il raggiungimento di obiettivi del programma, ferrea determinazione, capacità di spesa ed un inevitabile realismo nelle azioni, tutte qualità che sembrano non abbondare nell’amministrazione grillina se, come obiettivo nell’immediato insediamento del 2017, aveva previsto la creazione di boschi urbani, foreste, fasce boscate e nuovi parchi mai realizzati. Infatti, oggi abbiamo avuto la certezza che l’aumento delle dotazioni arboree della nostra comunità che, producendo CO2, rende più salubre l’aria non vale per via Bertoloni, simbolo del Movimento 5 Stelle ecologista: area completamente cancellata dagli elenchi di Raggi. Quel simpaticone dell’assessore, siccome non sembrerebbe soffrire di patologiche amnesie, è chiaro che sia stato compito piuttosto da ignoranza (cioè della mancanza della debita conoscenza) oppure, ancora più grave, della disattenzione e del disinteresse completo verso il bosco dedicato a Casaleggio».

«E allora di che tipo è l’ignoranza esibita dal grillino doc Andrea Raggi? Il non ricordare l’adesione del Comune alla Giornata Nazionale degli Alberi quando i consiglieri comunali, sindaco e assessori “green” volevano recuperare un terreno abbandonato e in stato di degrado che si trova in via Bertoloni e, complice il presidente grillino di Nausicaa, con la spesa di 70 mila euro sottotraccia, volevano realizzare un vero e proprio Bosco Urbano. Il Bosco Urbano pentastellato dopo anni è rimasto nella fantasia di chi spiegava che ci avrebbe aiutato a migliorare la qualità dell’aria e la vivibilità degli insediamenti urbani: obbligo disatteso. – conclude Pieruccini – Un risultato negativo che primeggia nella stessa pagina della stampa odierna nella quale da una parte Andrea Raggi si autoproclama come cacciatore di soldi e dall’altra viene fuori la verità e l’incapacità sull’utilizzo dei fondi veri del Bando delle Periferie: il cantiere aperto a Carrara est per il rifacimento delle strade è chiuso da tempo. A rischio l’assegnazione dei 18 mlioni di euro da parte del ministero per il bando del 2016. Altro che storie e storielle il problema è che chi amministrerà la città dovrà vedersela con i virtuosismi menzogneri dei grillini».