Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Bolkestein, Mallegni: «Nessuna scorciatoia per strizzare l’occhio all’Unione Europea» foto

«Non ci corre dietro nessuno, i tempi per elaborare una legge seria ci sono e non devono nascere da posizioni di “presunto Commiato” da altissimi incarichi Nazionali», afferma il senatore di Forza Italia

MASSA-CARRARA – «Il Parlamento nelle legge di Bilancio ha appena approvato l’ordine del giorno che punta al riordino della materia balneari e concessioni demaniali in genere, incluso il riconoscimento degli investimenti fatti e dell’avviamento commerciale delle imprese». A parlare è il senatore di Forza Italia e coordinatore regionale in Toscana degli azzurri Massimo Mallegni.

«Per molti di noi, incluso il sottoscritto vedere arrivare in Aula norme di “Natale” o norme “scorciatoia” per strizzare l’occhio all’Unione Europea non sarebbe una cosa piacevole a mai sosterrò una legge che distrugge il settore balneare e che caccia di casa e dal lavoro migliaia di famiglie che hanno fatto la storia del turismo italiano. – prosegue l’azzurro – Siamo convinti, come Forza Italia, che serva un riordino e più volte lo abbiamo proposto ma spesso ci siamo trovati soli».

«Non ci corre dietro nessuno, i tempi per elaborare una legge seria ci sono e non devono nascere da posizioni di “presunto Commiato” da altissimi incarichi Nazionali. – conclude Mallegni – Spero che i nostri ministri, nel caso che “apparisse” una norma del genere in Consiglio dei Ministri, si oppongano e la facciano ritirare».