Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Provinciali: interviene Ferri, e non le manda a dire: «Sconfitti per nomina di Ricciardi in Fi»

PONTREMOLI – «Ho letto con sorpresa il commento di Ricciardi ai risultati delle elezioni provinciali – commenta in una nota il sindaco di Pontremoli Jacopo Ferri (Fi) – Sono d’accordo con lui solo su un punto: il risultato di Matteo Mastrini è stato senz’altro ottimo. Sono altresì convinto che senza le divisioni interne al centrodestra, determinate tra le altre cose anche dalla nomina illegittima di Ricciardi stesso in Forza Italia, questa volta si potevano creare le condizioni per battere Lorenzetti e il Pd. Va infatti evidenziato, anche per il dovuto rispetto di quanti si sono prestati a candidature di servizio molto più difficili in precedenza, che le condizioni elettorali di questa tornata, con anche Massa e Licciana Nardi a guida centrodestra, non si erano mai avute in occasione del voto per il presidente della Provincia. Quanto al Consiglio Provinciale, invece, il dato numerico del voto consegna al presidente una maggioranza assai più solida di quella precedente, vedendo arretrare la rappresentanza del centrodestra. Io non posso esserne contento e non so come se ne possa beare il commissario di Forza Italia nel nome della equa distribuzione dei seggi tra i partiti di coalizione. Sembra quasi che, sotto sotto, egli ne sia contento non riuscendo a staccarsi, neppure adesso, dal cordone ombelicale che lo ha legato, in più modi e per tanti anni, al centrosinistra con una ingombrante presenza di rilievo politico ed economico. Beh, se la linea del coordinamento regionale di Fi è questa, in effetti, si fa molta fatica a capire a quale ‘diritto di cittadinanza’ si accederebbe facendo i ‘signorsì’, ed è quindi assai meglio stare a debita distanza: senza ruoli, ma con dignità! Spero che le amministrative in arrivo siamo davvero gestite con logiche improntate a ricercare il successo. Sicuramente, i forzisti senza ‘diritto di cittadinanza’, come me, faranno la propria parte fino in fondo per provare a vincere a Carrara, Aulla, Mulazzo e Zeri.»