Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Rifondazione: «Lo sciopero generale è riuscito anche a Massa-Carrara»

Più informazioni su

MASSA-CARRARA – «Nonostante che anche localmente quasi tutta la cosiddetta classe dirigente, quindi ben oltre la “sola” classe politica, abbia detto e fatto di tutto per farlo fallire, o addirittura sparire dal dibattito pubblico, lo sciopero generale di ieri è riuscito anche nel nostro territorio. Con settori i cui livelli di adesione sono andati anche oltre le aspettative, si pensi ad esempio alla logistica, solo per citarne uno. Rimane il rammarico per aver impedito – quindi al di là degli aspetti formali della questione, ad altri di poter partecipare “precettando” intere categorie (che è cosa ben diversa dal garantire i servizi essenziali), come ad esempio la sanità». Il partito della Rifondazione Comunista di Massa-Carrara commenta così lo sciopero generale indetto lo scorso 18 dicembre.

«Come Rifondazione Comunista Massa-Carrara abbiamo svolto, nel pieno rispetto dei differenti ruoli fra politica e sindacato, un opera di proselitismo prima, e una partecipazione il più possibile massiccia poi. Partecipando numerosi alla manifestazione di Roma. La considerazione da fare è che apparso grottesco l’appellativo di “sciopero politico”. – continua Rifondazione – Chi scende in piazza per difendere ed estendere diritti, per tutelare coloro che sono stati più colpiti dalla crisi sanitaria ed economico sociale in atto, chi rompe il corifeo stucchevole dell’unanimismo favorevole all’uomo delle elite solo al comando, fa politica, e non deborda certo per questo dai compiti di qualsiasi corpo intermedio della società. Adesso c’è da lavorare perché quelle rivendicazioni e quel filo appena riallacciato anche grazie alla giornata di giovedì non vengano abbandonati. Anche perché come era prevedibile il governo ha già dichiarato che sostanzialmente andrà avanti con le sue politiche anti popolari, come se nulla fosse successo».

«Per questo, lasciando al sindacato ogni valutazione che gli compete, ci permettiamo, questa volta sì per quel che compete alla politica, di fare appello a tutte e a tutti coloro che le hanno condivise perché possano intraprendere un percorso di continuità, nei rispettivi ambiti e ruoli, anche a livello locale. – conclude Rifondazione – Noi saremo e siamo pronti a dare un contribuito in questa direzione, visto il caro prezzo che i cittadini anche qui pagano rispetto alle scelte nazionali e locali, volute dagli stessi protagonisti, politici ed economici, sia a Roma che a Massa-Carrara».

Più informazioni su