LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Il Consiglio comunale di Montignoso contro le privatizzazioni dei servizi pubblici locali

Approvato il documento presentato da Rifondazione Comunista

Più informazioni su

MONTIGNOSO – «Il parlamento fermi la privatizzazione di tutti i servizi pubblici locali. Questo quanto chiede il Comune di Montignoso a seguito dell’approvazione, nella seduta consiliare di ieri sera, di un ordine del giorno proposto e presentato dal nostro consigliere Gabrielli. Atto approvato con i voti della maggioranza e anche di alcuni dell’opposizione. Un risultato di estrema importanza, che da un lato qualifica l’amministrazione del Comune in questione, dall’altra il ruolo e l’impegno di Rifondazione Comunista». Inizia così la nota di Rifondazione Comunista con cui il partito festeggia la votazione del consiglio comunale di Montignoso.

«Nella stessa seduta, e non possiamo che essere soddisfatti, è stata anche bocciata la mozione di Fratelli d’Italia che equiparava comunismo a nazi-fascismo, e invece approvato l’atto che si esprimeva contro l’embargo, cosiddetto bloqueo, a Cuba. La più massiccia, e totale, privatizzazione dei servizi pubblici (acqua, trasporti, rifiuti ecc.) è prevista dal decreto legislativo cd “concorrenza”, ed in particolare dall’articolo 6. Questo mostra il vero volto, servo del mercato, di questo governo nazionale, e impedirà ai comuni di gestire, se andrà in porto, alcun  servizio essenziale per i cittadini. I quali vedranno, gli esempi già ci sono, moltiplicati i costi e peggiorati i servizi. – conclude Rifondazione – Quindi cittadini colpiti e Comuni espropriati di una qualsiasi funzione sociale. Non molleremo di un millimetro su una questione così concreta; così si dimostra l’utilità sociale di una forza politica come la nostra».

Più informazioni su