Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Forza Italia commissariata, Ferri e un pezzo del partito non ci stanno: ricorso ai probiviri nazionali

Piedimonte: «La scelta del responsabile organizzazioni è privo di qualsiasi motivazione e del carattere di urgenza»

MASSA-CARRARA – Il sindaco di Pontremoli, Jacopo Ferri, la coordinatrice provinciale deposta di Forza Italia e altri 17 amministratori e politici locali del partito azzurro hanno inviato un ricorso all’organo dei probiviri di Forza Italia contro il documento di commissariamento temporaneo verso la coordinatrice provinciale eletta nel dicembre 2019 e di tutto il coordinamento provinciale. L’annuncio è arrivato dal coordinatore comunale di Massa, Domenico Piedimonte.

«Nel ricorso – spiega Piedimonte – a prima firma di Jacopo Ferri e poi di tanti coordinatori comunali della provincia di Massa-Carrara, chiediamo che il comitato di presidenza non convalidi il commissariamento a sola firma del responsabile organizzazioni. Il documento del responsabile organizzazioni è privo di qualsiasi motivazione e del carattere di urgenza. Motivazione e urgenza, sono gli unici elementi che avrebbero consentito al responsabile organizzazione di sostituirsi in via temporanea al comitato nazionale. Unico vero organo statutario a cui compete la materia dei commissariamenti e a cui compete anche la ratifica o meno delle decisioni assunte dal responsabile nazionale organizzazioni».

IL DOCUMENTO

Al Presidente di Forza Italia Cav. Silvio Berlusconi
Al Comitato di Presidenza
Al Comitato di Presidenza del Collegio Nazionale dei Probiviri Forza Italia

Ill.mo Presidente, gentile Comitato,

con la presente siamo a chiedere di poterVi incontrare al più presto per poter fornire un contribuito in merito alla decisione che nei prossimi giorni il Comitato di Presidenza del Collegio Nazionale dei Probiviri andrà a prendere in riferimento al provvedimento temporaneo di commissariamento che, secondo una nota fatta circolare per vie informali ed a mezzo stampa (allegato n. 1), sarebbe stato disposto ai sensi dell’art. 58 dello Statuto, dal Responsabile Nazionale Organizzazione, su richiesta del Coordinatore Regionale della Toscana Massimo Mallegni, nei confronti della Prof.sa Rita Galeazzi Coordinatrice Provinciale, eletta nel Congresso Provinciale di Massa Carrara svoltosi nel novembre 2019.

In primo luogo si rileva che non sia stato correttamente notificato nelle forme di Legge e di Statuto, né a Rita Galeazzi, né ad altro membro eletto di FI, alcun provvedimento ufficiale e che dunque, ad oggi, il commissariamento possa definirsi giuridicamente inesistente.

Si ritiene comunque che esso non debba essere convalidato in quanto del tutto irrazionale ed assolutamente privo di qualunque motivazione. Di certo, infatti, completamente inesistenti sono i presupposti che lo stesso art. 58 indica essere necessari al fine di applicare una misura tanto invasiva rispetto all’espressa volontà del corpo elettorale provinciale degli associati: non vi è stata infatti alcuna gravità nei comportamenti della Coordinatrice Galeazzi (al contrario, solo positività di azione) e tantomeno quindi vi è alcuna urgenza che giustifichi una tale violenta ed insensata azione.

A riprova di ciò, non è stata peraltro fornita né all’interessata, né al Coordinamento Provinciale eletto (né formalmente, né sostanzialmente) alcuna motivazione ufficiale che giustificasse il commissariamento. Procedura quindi in tutta evidenza anche per questo illegittima in quanto non ha consentito neppure l’esercizio del più elementare diritto di difesa. In Forza Italia, movimento che fa del garantismo una delle proprie idee fondanti, una situazione del genere è davvero incredibile ed inaccettabile!

Pensiamo, perciò, che sia fondamentale ed imprescindibile consentire a Rita Galeazzi, e con Lei di tutti noi, di conoscere, e poter controbattere innanzi a Voi, in contraddittorio con il Coordinatore regionale, le ragioni di questa insensata e devastante decisone.
Siamo certi infatti di poter offrire ogni elemento utile (a Lei Presidente ed al Comitato di Presidenza) a non convalidare il provvedimento temporaneo di commissariamento.

Crediamo anche che sia importante, oltre che per difendere il principio del giusto confronto sempre garantito in Forza Italia, che il Comitato debba ascoltare al più presto la voce sgomenta dei tantissimi iscritti e militanti che sono attoniti e delusi per una scelta assunta peraltro alla delicata vigilia delle Elezioni Provinciali, rischiando di scoraggiare la disponibilità di molti consiglieri, assessori, sindaci a candidarsi e ad andare a votare.

Rita Galeazzi ha la stima e la fiducia di gran parte del coordinamento provinciale eletto e dei coordinamenti comunali in carica ed ha operato egregiamente alla guida di Forza Italia, portandola a conseguire percentuali e risultati positivissimi sia alle scorse elezioni regionali (9,6% dei voti), sia alle ultime elezioni amministrative (eleggendo il nostro Sindaco a Pontremoli con il 71% dei voti). 

Siamo molto amareggiati perché la gratuità e di questa scelta e di queste modalità di comportamento perché rappresentano anche manifestazioni di grande insensibilità verso le persone coinvolte e verso la storia di Forza Italia in questa Provincia. Ci sentiamo, e siamo, molto lontani da un modo di fare politica tanto svilente dei rapporti umani, che peraltro crediamo danneggi enormemente Forza Italia.

I fatti di questi giorni, pur nella nostra piccola dimensione provinciale, infatti, tradiscono ed offendono, a nostro avviso, la straordinaria e rivoluzionaria azione in politica che il Presidente Berlusconi ha saputo avviare e portare avanti sempre con orgoglio e con eccezionali capacità. 

Per il bene e la serenità della nostra comunità politica locale, ma soprattutto per l’immagine e per il lavoro svolto da Forza Italia in questi territori, speriamo vivamente che il provvedimento temporaneo sia revocato quanto prima possibile dal Comitato Nazionale di Presidenza dei Probiviri.

In attesa di urgente riscontro, restiamo a disposizione per ogni chiarimento ed approfondimento.
 
I migliori saluti.

Jacopo Ferri (Membro Coordinamento Provinciale e Sindaco di Pontremoli)
Angelo Altieri ( Membro Coordinamento Comunale Massa ex Consigliere Comunale Forza Italia)
Manuel Buttini (Coordinatore Comunale ed Assessore Comune di Pontremoli)
Engi Carbone (Membro Coordinamento Provinciale)
Sonia Castellini (Membro Coordinamento Provinciale e Responsabile Provinciale Azzurro Donna)
Antonio Cofrancesco (Consigliere Comunale Massa iscritto a Forza Italia)
Federico Di Stefano (Consigliere Comunale e Coordinatore Comunale di Podenzana)
Ivo Faggiani (Consigliere Comunale e Coordinatore Comunale di Zeri)
Gino Fialdini ( Membro Coordinamento Provinciale e Resp. Dipartimento Attività Produttive)
Antonio Folegnani (Coordinatore Comunale e Consigliere Comune di Casola in Lunigiana)
Daniel Forciniti (Consigliere Comunale, Coordinatore Comunale Bagnone e Responsabile Provinciale Forza Italia Giovani)
Sondra Franchi ( Membro Coordinamento Provinciale )
Rita Galeazzi ( Coordinatrice Provinciale eletta a Massa Carrara)
Domenico Piedimonte (Membro Coordinamento Provinciale e Coordinatore Comunale di Massa)
Stefano Porzano (Membro Coordinamento Provinciale e Responsabile Provinciale Agricoltura e politiche UE)
Oriano Spadoni (Membro Coordinamento Provinciale e vice Coordinatore Comunale)
Sergio Tabanelli ( Membro Coordinamento Provinciale e  Responsabile Comunale Seniores)
Luca Tonlazzerini ( Membro Coordinamento Provinciale e Vice Coordinatore Comune Montignoso)
Mattia Zoboli (assessore comune di Licciana Nardi e Responsabile Provinciale Turismo)