Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Carrara 2022, Pieruccini (Lega) contro Ricciardi: «Ritratti quelle parole o non lo incontreremo»

Il commissario provinciale del Carroccio blinda la candidatura di Caffaz: «Siamo certi che anche l'amico Massimo Mallegni, che conosciamo come persona di parola e corretta, prenderà provvedimenti nei suoi confronti»

CARRARA – «Il signor Emanuele Ricciardi, nominato in seno a Forza Italia non si sa bene con quali mansioni e per fare cosa, forse credendo di essere ancora nel Partito Democratico, dove qualche anno fa si era auto-candidato segretario provinciale, ha deciso scientemente di arrecare danno alla nostra coalizione e al nostro candidato a sindaco». Lo afferma in una nota il commissario provinciale della Lega, Nicola Pieruccini. Ieri sul tema era già intervenuta la coalizione di centrodestra che ha “blindato” la candidatura a sindaco di Carrara di Simone Caffaz (qui).

«Le sue dichiarazioni uscite sulla stampa sono infatti fuori luogo, inopportune e inaccettabili, e delegittimano un percorso intrapreso da anni dalla Lega e dagli alleati di centrodestra e civici. Un’alleanza ampia come la nostra – aggiunge il leghista – e la scelta del candidato a sindaco non possono derivare, come forse Ricciardi crede sulla base di una visione arcaica della politica, da qualche estemporanea intervista rilasciata alla stampa ma da un lavoro lungo anni, fatto di battaglie a favore dei diritti dei cittadini e lotta alle ingiustizie delle amministrazioni di sinistra e a 5 Stelle, da una profonda fase di ascolto dei cittadini e dal lungo confronto che le forze politiche e civiche hanno fatto nei mesi scorsi per trovare convergenze e progetti comuni».

«La mancanza di rispetto del signor Ricciardi verso il lavoro delle forze politiche e civiche, verso un candidato a sindaco che si sta spendendo da mesi con straordinari risultati di consenso e verso le tantissime persone che si sono unite a noi in questo percorso è del tutto inaccettabile e da rigettare con forza. Delle due l’una – prosegue Pieruccini – o il signor Emanuele Ricciardi ritratta le sue dichiarazioni oppure la Lega rifiuterà, a tutti i livelli, qualsiasi incontro con lui. In questo secondo caso siamo certi che anche l’amico Massimo Mallegni, che conosciamo come persona di parola e corretta, prenderà provvedimenti nei suoi confronti. Quanto al resto, noi, come contenuto nel comunicato della coalizione, andiamo avanti a sostegno della candidatura di Simone Caffaz assieme a tutto il resto dell’alleanza, tra cui ovviamente Forza Italia che, grazie ai suoi referenti locali, è una forza politica seria e affidabile».