Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Carrara 2022, centrodestra in subbuglio: «Parole Ricciardi fuori luogo. Candidatura Caffaz irrevocabile»

Il candidato a sindaco: «Non ho parlato con Ricciardi e non so che ruolo abbia. Con Forza Italia ci sono accordi chiari e nessun problema: avanti tutta»

CARRARA – «Le forze politiche e civiche che compongono la “supercoalizione” manifestano stupore e contrarietà per le parole espresse da Emanuele Ricciardi, neo-nominato capo di un non meglio precisato comitato elettorale di Forza Italia.  La nostra coalizione, formatasi lo scorso giugno dopo mesi di tavoli e consultazioni, nel mese successivo ha convinto Simone Caffaz a candidarsi a sindaco anche grazie all’intervento di leader nazionali e regionali del centrodestra». Inizia così la nota della coalizione di centrodestra di Carrara (Fratelli d’Italia escluso) che replica a quanto dichiarato nelle ultime ore da Emanuele Ricciardi: «La nostra candidatura dovrà essere la più condivisa possibile, che poi sia Simone (Caffaz, ndr) o qualcun altro vedremo».

«Da allora – affermano dalla coalizione – assieme al candidato sindaco, abbiamo dato vita a un ampissimo processo di allargamento della coalizione, che oggi comprende nove tra forze politiche e civiche e ha già pronte sei liste in vista delle prossime elezioni amministrative (dalla scorsa settimana abbiamo cominciato a lavorare alla settima). Nelle ultime settimane abbiamo ripreso a vederci anche assieme agli amici di Fratelli d’Italia, ripartendo a confrontarci sulla possibilità di un accordo e una convergenza. Mentre il centrosinistra continua ad annaspare e fatica a presentare un’alternativa credibile alla nostra coalizione e al nostro candidato, Ricciardi cosa fa? Insinua dubbi su Caffaz, esattamente come provano a fare da settimane taluni nostri avversari, con la differenza che mentre a questi ultimi conviene delegittimare il nostro candidato a sindaco per prendere tempo e coprire i loro dissidi e i loro ritardi, in teoria un rappresentante di Forza Italia dovrebbe dare all’elettorato messaggi rassicuranti al proprio elettorato e alla cittadinanza».

«Nel ritenere quindi la dichiarazione di Ricciardi un atto inspiegabile e autolesionistico da non ripetere, le forze politiche e civiche che compongono la “supercoalizione” ribadiscono, per l’ennesima volta, l’irrevocabilità della candidatura di Simone Caffaz e la massima disponibilità al dialogo verso tutte quelle forze politiche e civiche che volessero unirsi a una coalizione che già oggi rappresenta più di un carrarese su tre e che può, dopo decenni di malgoverno, restituire una speranza a Carrara».

Caffaz: «Non ho parlato con Ricciardi e non so che ruolo abbia»

«Ho appreso dai giornali – afferma il candidato a sindaco Simone Caffaz – della nomina di Emanuele Ricciardi e non ne conosco in dettaglio competenze e mandato. Con lui non ho mai parlato e quindi, relativamente ai rapporti con Forza Italia, devo attenermi a quanto concordato con il coordinatore comunale, con quello provinciale e quello regionale del partito. Con Massimo Mallegni, in particolare, ho già concordato una sua giornata elettorale a Carrara per il prossimo 19 novembre. Valuto le frasi pronunciate da Ricciardi come un’uscita infelice di cui non mi impermalosisco e vado avanti nel mio percorso di allargamento e organizzazione della coalizione. Quando ho accettato la candidatura, ero consapevole che la partenza anticipata avrebbe comportato tanti vantaggi e qualche svantaggio, tra cui lo stillicio di voci e delegittimazioni a cui sarei stato sottoposto. Dispiace solo che ne sia protagonista una persona che, al contrario, dovrebbe essere di aiuto e sostegno».

E sull’argomento interviene anche il coordinatore comunale di Forza Italia, Riccardo Bruschi: «Non saremo certo noi a mettere in discussione la candidatura a sindaco di Simone Caffaz, e lo sosteniamo convintamente. Ciò che ha chiarito ancora meglio Ricciardi è che se il centrodestra non si presenta unito e con l’apporto dei civici a Carrara non si vince. Le forze politiche di centrodestra debbono in ogni caso avere come primo obiettivo quello di dare a Carrara un governo diverso da quello che ha caratterizzato la città fino a oggi e su questo stiamo lavorando. Quindi Caffaz non è in discussione, e l’obiettivo è l’unità del centrodestra. Questo è il messaggio che mi ha confermato il nostro coordinatore regionale Massimo Mallegni, e che Emanuele Ricciardi intendeva mandare. Ho parlato con lui in quanto delegato regionale per le elezioni (come da statuto di Fi per i comuni sopra 50.000 abitanti) che aiuterà Forza Italia di Carrara con l’obiettivo di crescere e avere il miglior risultato elettorale possibile».