Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Massa, Rifondazione: «I problemi delle risse in piazza non si risolvono con bastonate ed esercito.»

Più informazioni su

MASSA – «Rifondazione Comunista non ha mai avuto dubbi sulla natura di questa amministrazione: securitaria, violenta, autoritaria. Forse il consigliere Cagetti auspica metodi violenti e autoritari per risolvere un problema complesso come quello legato alla movida. Gli fa eco Cofrancesco convinto della necessità della scesa in piazza dell’esercito, della necessità di militarizzare il nostro territorio». Lo afferma in una nota Prc di Massa. «Se si seguissero i loro consigli ci troveremmo plotoni di celerini in tenuta antisommossa e militari armati fino ai denti per le strade della città che distribuiscono “legnate” nelle piazze della città e mostrano i muscoli di un governo cittadino in realtà molto fragile. Certo questo è il modo più semplice per affrontare il problema, ma anche quello per non risolverlo. Il problema si sposterebbe in altre zone, magari più periferiche, fuori dai “salotti bene” della città. Ma forse è proprio questo l’obiettivo, quello di garantire il “decoro” del centro città, abbandonando il resto del comune.  La miopia di questa amministrazione impedirà di risolvere un problema che viene rubricato come solo delinquenza comune: problemi sociali? Criminalità organizzata? A nostro parere la questione è complessa e servono approcci complessi. Per questo Rifondazione Comunista non crede né nella posizione “muscolare” e securitaria avanzata da alcuni consiglieri, né nella criminalizzazione di una generazione, capro espiatorio di un modello di società escludente di cui la destra massese è emblematico rappresentante. Problemi così complessi necessitano di soluzioni altrettanto complesse che a quanto pare il nostro Sindaco non è capace neppure di immaginare».

Più informazioni su