Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Caffaz: «Via alla campagna di ascolto e alla stesura del programma: ecco chi mi aiuterà»

Il candidato chiarisce: "Non sarà questa la nostra squadra di governo, ma non escludo che qualcuno di loro possa far parte della futura amministrazione"

CARRARA – E’ pronta la squadra che avrà il compito di coordinare i lavori di ascolto e redazione del programma della coalizione di centrodestra che sostiene la candidatura a sindaco di Simone Caffaz. Come preannunciato nei giorni scorsi, per predisporre il documento, verrà adottato l’innovativo sistema del “do tank”, ovvero un “serbatoio del fare” che avrà il compito coinvolgere gli esperti e i talenti dei vari settori.

“Sono molto soddisfatto della squadra che abbiamo creato per la predisposizione del programma – afferma Caffaz – che è un perfetto mix tra persone con esperienza nella pubblica amministrazione e autorevoli rappresentanti della società civile nuovi alla politica, tra uomini e donne, tra persone che hanno fatto storicamente parte dello schieramento di centrodestra, altre indipendenti, altre ancora con qualche pregressa esperienza nella sinistra. Sia chiaro – prosegue  – che non sarà questa la nostra squadra di governo, anche se non escludo che qualcuno di coloro che abbiamo individuato in questa fase possa far parte della futura amministrazione. Tuttavia il ruolo che queste persone svolgeranno sarà opposto: essi infatti non solo avranno il compito di fornire la loro indiscussa capacità professionale nella stesura del programma, ma dovranno anche preoccuparsi di come i vari progetti verranno finanziati e realizzati e soprattutto trovare altri esperti che come loro si occupino delle varie problematiche per scovare in città i talenti giovani e meno giovani che tanti anni di politica clientelare a antimeritocratica ha nascosto e depresso. Quando la nostra amministrazione, dopo le elezioni, si sarà insediata, i coordinatori delle commissioni avranno anche il compito di verificare periodicamente il grado di attuazione del programma elettorale affinché, contrariamente a quello dell’amministrazione in carica, non rimanga lettera morta ma un documento tra trasformare in concrete realizzazioni”.

Di seguito i coordinatori delle commissioni sul programma.
Commercio, Turismo e attività produttive: Lorenzo Baglioni;
Cultura, Pubblica istruzione e scuole: Marzia Dati;
Assetto del territorio: Stefano Tavarini;
Lavori Pubblici: Giovanni Ilari;
Politiche del marmo. Salvatore Gioè;
Bilancio, Finanze, Patrimonio, Società Partecipate: Angelo Borghetti;
Servizi sociali e sanità: Annamaria Pregliasco;
Progetti Speciali: Nicola Pieruccini.

“Come è possibile notare dall’elenco – precisa Caffaz – l’unico ruolo trasversale rispetto ai settori è quello di Nicola Pieruccini che utilizzerà i suoi contatti con esponenti del governo per risolvere alcune annose problematiche cittadine come il Politeama, lo Stadio, il Marble Hotel, la Movida e altre. Per ognuna di queste tematiche si creerà un’ulteriore commissione, più snella delle precedenti, con il compito di predisporre i singoli progetti volti a risolvere le problematiche”.