Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Elezioni, la soddisfazione del Pd per Montignoso e Bagnone. «A Pontremoli “mission impossible”»

Gli interventi di Enzo Manenti e Martina Nardi dopo i risultati: «Centrosinistra forte perché unito»

MASSA-CARRARA – «A spoglio ultimato, non possiamo che esprimere serenità e consapevolezza del lavoro svolto per le elezioni amministrative» lo afferma Enzo Manenti, segretario del Pd di Massa-Carrara. «Abbiamo ottenuto una vittoria che ha superato le previsioni a Montignoso, dove il sindaco e presidente della Provincia Gianni Lorenzetti ha visto riconosciuto il suo impegno sia amministrativo che politico ottenendo il 72% dei consensi.  Sicuramente gli è stata riconosciuta la capacità di guidare la sua comunità e ben svolgere il ruolo di presidente della Provincia, ma anche di sapersi aprire al confronto costruttivo con una larga coalizione che lo ha sostenuto in campagna elettorale e nel voto».

«Siamo estremamente soddisfatti – continua Manenti – anche del risultato di Bagnone che ha premiato Giovanni Guastalli e la coalizione di centrosinistra, per poter proseguire il percorso tracciato dal compianto Carletto Marconi.  Alla vigilia sapevamo di dover contare ogni singolo voto, e così è stato, le traversie che hanno preceduto la composizione dello schieramento sono alle spalle e oggi guardiamo al futuro per il bene di Bagnone. Voglio sottolineare e ringraziare  la coalizione tutta, e in particolar modo i rappresentanti di Italia Viva, che hanno contribuito in modo decisivo a conseguire l’obiettivo comune».

«Le note deludenti e previste arrivano per noi da Pontremoli. Sapevamo essere una “mission impossible” e tutto il Pd provinciale ringrazia l’impegno e la disponibilità di Elisabetta Sordi che si è confermata una risorsa ed un punto di riferimento importante per il Partito Democratico, purtroppo i numeri danno conferma che ci sarà da compiere  una importante riflessione su di essi per individuare il percorso da compiere da oggi in poi. In ultimo – conclude Manenti – un pensiero di carattere nazionale che vede il Partito Democratico e il centrosinistra in generale ottenere risultati importanti e già decisivi a Milano a Bologna e a Napoli, essere pronto per i ballottaggi di Roma e Torino e vincere le suppletive di Siena con Enrico Letta. Tutto ciò riteniamo sia un segnale che il vento populista e sovranista si sia fermato, che si torni a premiare serietà, lavoro e proposte politiche, anziché slogan e battaglie sui social media, e che ciò sia di buon auspicio anche per i futuri appuntamenti che ci attendono».

Nardi: «Pd e centrosinistra forti perché uniti»
«I risultati delle amministrative a Massa-Carrara sono particolarmente incoraggianti e ci dicono due cose: la prima è che se il Pd fa il Pd e unisce il centrosinistra su una proposta di governo riformista con persone capaci e serie ottiene ottimi risultati, a volte anche straordinari come a Montignoso dove il sindaco uscente Gianni Lorenzetti ha ottenuto un consenso altissimo. Ottimo anche il risultato di Guastalli a Bagnone dove la vittoria non era affatto scontata. Bene Elisabetta Sordi a Pontremoli che ha avuto il coraggio di accettare e portare avanti una sfida a viso aperto. Elisabetta va ringraziata e sostenuta perché la sua battaglia sarà semina fertile per i prossimi anni. La seconda lezione che possiamo trarre dal voto è che le prospettive ora sono incoraggianti anche per le prossime elezioni, sia a Carrara che a Massa che nei vari comuni della Lunigiana che saranno chiamati a rinnovare le proprie amministrazioni nei prossimi anni. Ora l’importante è lavorare assieme ai cittadini, alle associazioni, agli altri partiti e movimenti di centrosinistra per costruire un’alternativa credibile basata su proposte concrete che diano alle nostre comunità un governo locale all’altezza». Così Martina Nardi, deputata del Pd e presidente della commissione Attività produttive della Camera.