Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

«I massesi rivogliono le loro fontane aperte», prosegue la petizione dei consiglieri M5S

Più informazioni su

MASSA – «I massesi rivogliono le loro fontane aperte», lo ribadiscono i consiglieri del M5S Luana Mencarelli e Paolo Menchini: «il 3 ottobre abbiamo iniziato la raccolta firme con grande successo, a dimostrazione che questo è un tema prioritario per i nostri cittadini».

«La petizione in primis chiede che vengano riaperte tutte le principali fontane, a partire da quelle di Evam chiuse da anni accampando le scuse più disparate. Il nuovo presidente, a pochi giorni dal suo insediamento, dichiarò che il primo atto che avrebbe firmato sarebbe stato proprio la riapertura delle fontanelle adiacenti allo stabilimento. Stiamo ancora aspettando questo evento. – aggiungono Mencarelli e Menchini – La raccolta firme però chiede anche che vengano realizzate delle casette dell’acqua a Massa e Marina di Massa dove i cittadini possano rifornirsi di acqua filtrata normale e gasata per pochi centesimi».

«Qualora l’amministrazione provvedesse a quanto richiesto si potrebbero abbattere tonnellate di rifiuti e migliorare la qualità di vita dei massesi. – spiegano i due consiglieri pentastellati – Abbiamo montagne ricolme di acqua appartenente alla comunità e troviamo un vero paradosso che gli si impedisca di usufruirne costringendo i cittadini a sobbarcarsi il costo dell’acquisto di acque imbottigliate e di qualità inferiore.  Invitiamo tutti i cittadini a firmare la petizione e a sostenere questa battaglia di civiltà».

Più informazioni su