Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Pandemia e crisi del metalmeccanico, vertice della Uilm alla Marmotec

Più informazioni su

MASSA-CARRARA – «Un anno e mezzo di pandemia ha stravolto rapporti sociali ed equilibri economici anche nel nostro paese, senza fare sconti a nessuno. Ci sono interi settori che ancora fatica a rialzare la testa e purtroppo dobbiamo registrare che a pagare le spese della crisi sono sempre i lavoratori, considerati anelli deboli della catena produttiva locale e nazionale. E’ sulla loro pelle, purtroppo, che le grandi aziende cercano di fare cassa e recuperare quanto perso. Oggi più che mai il ruolo del sindacato è essenziale nella tutela del lavoro e per stravolgere i rapporti di potere». Così il segretario Uilm area nord Toscana, Giacomo Saisi, presenta l’attivo sindacale per le province di Lucca e Massa-Carrara in programma giovedì 30 settembre nella sala Marmotec a Marina di Carrara a partire dalle ore 9.30 intitolato “Il lavoro è la vera ricchezza”. Un appuntamento che servirà a fare il quadro della situazione economica a livello locale e nazionale dopo 18 mesi di pandemia e con l’introduzione di nuove misure come il green pass. Un incontro di alto livello a cui parteciperanno il coordinatore Uilm Toscana, Vincenzo Renda, il segretario Uil area nord Toscana, Franco Borghini, la segretaria Uil Toscana, Annalisa Nocentini. A trarre le conclusioni il segretario nazionale Uilm, Rocco Palombella. Introduce il segretario Uilm area nord Toscana, Giacomo Saisi.

«La situazione è critica. Lo leggiamo ogni giorno nelle cronache nazionali dove le chiusure di aziende si ripetono giorno dopo giorno, lasciando migliaia di famiglie senza lavoro a causa dello sblocco dei licenziamenti – prosegue Saisi -. Crisi e problemi che mettono in difficoltà anche realtà locali importanti nel settore metalmeccanico che teniamo costantemente sotto controllo per essere sicuri che non nascano problemi. L’entrata in vigore del decreto legge che prevede il green pass obbligatorio per i lavoratori delle aziende pubbliche e private potrebbe essere la via di uscita ma può anche creare altre difficoltà. Tutti temi che saranno al centro del dibattito di giovedì per inquadrare i problemi e tracciare soluzioni e vie di uscita, con prospettive di sviluppo per il futuro».

Più informazioni su