Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Carrara 2022, Fratelli d’Italia: «Porte aperte a Lega e Forza Italia, ma facciano un passo indietro»

Baruzzo: «Da ottobre in poi, se vorranno, noi saremo a diposizione per formare un centrodestra unito. Solo così si vince». Il consigliere regionale Fantozzi: «Fughe in avanti? Classica teatralità all'italiana»

CARRARA – «A Carrara il centrodestra vince solo se unito. E mettendo fine alla classica teatralità all’italiana». Questo il pensiero di Lorenzo Baruzzo, coordinatore comunale di Fratelli d’Italia, e del consigliere regionale Vittorio Fantozzi, in visita a Carrara questa mattina per i sopralluoghi a Fossone e al cantiere aperto in zona Vezzala (ne parliamo qui). L’incontro con il rappresentante del partito in regione è stato anche l’occasione per fare il punto sulle amministrative 2022 e sul rapporto con la coalizione guidata dal candidato a sindaco Simone Caffaz. Sin dall’inizio Fratelli d’Italia ha sottolineato con forza la sua volontà di non accelerare i tempi. «La coalizione – aveva detto Baruzzo all’indomani della presentazione di Caffaz – ha scelto un candidato a sindaco che rappresenta Lega, Forza Italia ed altre liste minori. Noi contavamo invece di puntare su qualcuno che rappresentasse il centrodestra unito».  E oggi, a distanza di quasi due mesi, Baruzzo ribadisce che quella che al momento vede l’assenza di Fratelli d’Italia “non è una vera coalizione di centrodestra”: «Siamo noi che rappresentiamo il centrodestra. Se vogliono vincere a Carrara, Lega e Forza Italia devono fare un passo indietro e iniziare a confrontarsi con noi, senza fare fughe in avanti. Da ottobre in poi, se vorranno, noi saremo a diposizione per formare un centrodestra unito. Nonostante le forzature altrui, crediamo sempre nell’unità e teniamo le porte aperte a Lega e Forza Italia. Non stiamo mettendo in discussione i candidati – precisa – ma i metodi. Noi siamo abituati a fare politica in mezzo alla gente, e a discutere i programmi».

«Gli altri partiti stanno mettendo in scena la classica teatralità all’Italiana – gli fa eco il consigliere regionale Vittorio Fantozzi -. C’è chi anticipa, chi mette le mani avanti. La verità è che lo schieramento di centrodestra vince soltanto se unito. Qualsiasi tentativo di fuga è semplice teatralità».